“Me l’ha staccato a morsi e lo ha mangiato”. La lite choc tra due amiche. Allucinante


 

Lite tra amiche degenera. Finisce in una tragedia sfiorata quello che è successo tra due donne texane, di Houston. Se avete lo stomaco debole, per favore, non continuate a leggere perché una delle due ha davvero esagerato: in preda alla rabbia, ha preso a morsi la rivale strappandole (e non è un’esagerazione: strappandole letteralmente) il naso per poi mangiarlo. Raccapricciante è la parola esatta. Succede tutto la mattina presto dello scorso venerdì 13 luglio a casa della donna che vedete nella foto, che si chiama Jessica Collins. Ha 41 anni e ora è accusata di aggressione e lesioni personali, stando a quanto riferito dalla polizia della contea di Harris. Il nome dell’altra donna non è invece stato reso noto per motivi di privacy e sicurezza, hanno detto sempre gli agenti che si sono occupati del caso. La vittima, hanno aggiunto, è rimasta scioccata dall’assalto: “È troppo spaventata” anche solo “per lasciare la sua camera da letto”. (Continua dopo la foto)



“La camera da letto è l’unico posto dove ora mi sento al sicuro”, ha spiegato la donna a Eyewitness News, un’emittente locale a cui ha raccontato i dettagli dell’aggressione choc subìta. Aggressione avvenuta per motivi che vi sconvolgeranno, oltretutto. I fatti, secondo la vittima. La donna ha spiegato che giovedì sera era uscita con una vicina di casa e la Collins. Hanno bevuto un po’, poi sono andate tutte e tre a casa sua. (Continua dopo la foto)


Una volta arrivate a casa, ha continuato, la 41enne ha cominciato ad apparire “aggressiva e ha chiesto più alcol e sigarette”. Per questo motivo è nata una rissa, durante la quale la Collins le avrebbe preso a morsi il naso, strappandone una parte per poi inghiottirla. “Non ho avuto il tempo di reagire, di respingerla – ha proseguito – Penso di riuscire a contrattaccare, ma non potevo. Tutto ciò che riuscivo a ricordare era il sapore del sangue nella mia bocca”. (Continua dopo la foto)


 


L’aggressione le ha fatto perdere i sensi più volte e, una volta in ambulanza, si è accorta che il suo naso non era più integro: “Ho chiamato mio marito e mi sono messa ad urlare ‘Non ho il naso, ho 28 anni e non ho più il naso ‘”. Serve un intervento di chirurgia plastica adesso, ma lei non sarebbe coperta da assicurazione sanitaria. Gli amici, dunque, hanno lanciato un appello su GoFundMe per raccogliere fondi. Hanno già racimolato 18mila dollari circa, ma i medici ritengono che il naso vada riattaccato in tempi strettissimi. Al massimo qualche giorno.

Un litigio banale, per futili motivi. Poi la tragedia assurda. Quando i genitori aprono la porta della cameretta della figlia, 13 anni, ecco la scena atroce