Ha 38 anni, è affascinante ed è fidanzata. E, soprattutto, è una vampira. “Ecco perché bevo il sangue del mio ragazzo e quando ho cominciato”


 

Di professione, make-up artist. Di passione, vampira. Passione che accompagna con il consumo settimanale di sangue ‘direttamente’ dal fidanzato. “Amo il sapore metallico, la consistenza e l’aspetto” ha raccontato Georgina Condon, 38enne di Brisbane, Australia. Un fascino che, ha sottolineato, lei ha sperimentato molto prima che film come ‘Twilight’ o serie televisive stile ‘True Blood’ o ‘Vampire Diaries’ fossero parte della cultura popolare.

(Continua a leggere dopo la foto)



Secondo quanto riporta il ‘Daily Mail’, la donna avrebbe sviluppato questa ‘sete di sangue‘ attorno ai 12 anni quando lo ha assaggiato dopo aver grattato via le crosticine di alcune ferite. “E’ come quando sei amante dalle bistecche al sangue” ha detto. Georgina Condon – che soffre di una dermatite solare che le provoca vesciche se la pelle entra in contatto con i raggi UVA – ha raccontato che gli uomini rimangono sempre molto colpiti quando dice loro di essere una vampira.

La prima volta in cui ha bevuto sangue altrui è stato attorno ai 17 anni, in questo caso da una ragazza, in un club in stile gotico, definendo l’esperienza “sensuale” e iniziando così a cercare altre persone che fossero disposte a provare. Da quando ha incontrato, due anni fa, il suo attuale fidanzato Zamael ad un ‘BloodLust Ball’ (evento annuale a tema organizzato dalla ‘Carpathian Magistratus Vampyre Society’ australiana) ha deciso di non assaggiare più altro sangue.

Nonostante alcuni timori iniziali, il suo compagno ha accettato di diventare il suo ‘donatore’. “Crede nella monogamia – ha concluso la 38enne – è una forma di intimità”.

 

 

Il sangue ti fa bella, boom di richieste per la cura del vampiro