Da mesi sono prigionieri nella loro stessa casa, costretti a dormire nel sacco a pelo e non nel letto. Il motivo? L’altro “inquilino” dell’appartamento che è apparso all’improvviso avvolto dal mistero… Brividi


 

Hanno dormito per sei mesi uno accanto all’altro in dei sacchi a pelo, sdraiati nel salotto di casa e terrorizzati dalla paura. Settimane intere prigionieri tra le proprie mura domestiche, a causa di una presenza terribile nascosta dentro casa.

(Continua a leggere dopo la foto)



Una storia incredibile andata in scena in Inghilterra, a Plymouth, dove un gigantesco serpente giallo si aggirava indisturbato dopo aver aggredito il cane della famiglia Hebdens, spaventando tutti. Il rettile era stato lasciato lì dal precedente proprietario dell’abitazione, trasformandosi in pochi istanti nell’incubo dei nuovi inquilini.

Dopo averlo visto nascondersi all’interno di un buco nel pavimento al piano superiore, i sei (mamma Jackie, papà Daniel e i loro quattro figli) hanno deciso infatti di non mettere mai più piede lassù. Dell’animale, però, da quel giorno non ci sono più tracce, a parte i morsi sullo sfortunato Bear, l’amico a quattro zampe della famiglia. “Pensiamo sia in letargo – racconta la madre – ma in un qualsiasi momento potrebbe destarsi e uscire per cercare cibo. Siamo spaventati al solo pensiero”.


 

“Lungo oltre un metro, di colore verde e giallo”. Così lo hanno descritto gli Hebdens agli esperti intervenuti sul posto, che non sono però riusciti a trovarne traccia in giro per la casa. Alcuni hanno addirittura messo in dubbio la sua esistenza. “Quasi vorrei che uscisse fuori all’improvviso – ha detto Daniel, il padre – e mi mordesse, così tutti capirebbero che esiste davvero”. Stando alle informazioni, dovrebbe trattarsi di un serpente reale, una specie comunque non pericolosa.

Coraggiosa e prosperosa: “distanze ravvicinate” col serpente, ma il suo gioco finisce male…