Con coraggio, volontà e ottimismo. Così Chiara, 15 anni, che ha perso una gamba a causa di un incidente, vive la sua vita. E non intende rinunciare alle sue due grandi passioni… Ecco la sua storia


 

Questa è una storia di coraggio e ottimismo che vede come protagonista una 15enne di Tarquinia, in provincia di Viterbo, Chiara Bordi. Ha perso una gamba in un incidente stradale e, come riporta la Gazzetta dello sport, ha due passioni: la moda e la corsa. ”La bellezza – racconta Chiara al quotidiano – non racchiude due gambe perfette, ma anche altri aspetti che possono essere più interessanti. È naturalezza, spontaneità. Mio papà e Paolo Ruffini, l’ex conduttore di Colorado, mi dicevano che ‘secondo me la bellezza senza difetti è di per sé un difetto’. Non è la costruzione, è il modo di porsi, di essere. Per percepirlo bisogna solo osservare con occhi diversi. Le avversità e le esperienze vissute ti fanno crescere prima, mostrandoti la parte piena del bicchiere”.

(Continua a leggere dopo la foto)








Ma veniamo all’altra passione di Chiara, lo sport, in particolare la corsa: ”Oltre alla moda – continua la 15enne – punto allo sport che praticavo anche prima dell’incidente, soprattutto la danza. La scorsa estate ho realizzato la protesi per correre e ho iniziato ad allenarmi. La resistenza non è il mio forte, prediligo la velocità, magari i 100 metri. Al momento sto facendo tutto da sola. Ma quando ero in ospedale per la riabilitazione ho letto il libro di Giusy Versace e mi ha stimolato a provarci. Il resto l’hanno fatto mia sorella Francesca e mia madre Emanuela che lungo le corsie dell’ospedale mi spingevano ad alta velocità sulla carrozzina facendomi sentire l’adrenalina”. Entusiasmo e volontà non le mancano di certo, insomma. ”Roberta Maurelli – dice sempre Chiara alla Gazzetta – ha realizzato un servizio fotografico che mi immortala con la protesi da lei realizzata a Campobasso, dove ho anche sfilato per Miss Italia regionale, finendo poi nel circuito di Miss Mondo. A Tarquinia ho invece partecipato a una sfilata di body painting organizzata da Roberta Micozzi. Ma guardo avanti. Mi hanno contattato per fare diversi servizi fotografici, forse uno anche con un’associazione di una persona con disabilità”.

Potrebbe anche interessarti:  È stata attaccata da uno squalo mentre faceva surf, sua grande passione, e da allora vive senza una braccio. Ora trova il coraggio di mostrarsi, senza vergogna, in questa foto choc





Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it