A un anno pesava già 27 chili e ora, a 6 anni, 66 chili. Per questo la sua vita non è facile. Ma non è colpa delle merendine: ecco la vera origine del suo problema


 

Quando aveva soltanto sei settimane di vita, i genitori l’avevano portata in ospedale per una grave infezione alle vie respiratorie. I medici l’avevano curata con gli steroidi, avvisando però che il trattamento avrebbe potuto provocare un aumento di peso. Dopo anni, però, la situazione è davvero sfuggita di mano.

(Continua a leggere dopo la foto)








 

La piccola Jazzy, infatti, è arrivata a pesare 66 chili a soli sei anni. Un’esagerazione, con il suo corpo che continua a crescere a dismisura. Pensare che a dodici mesi dalla nascita era già arrivata alla cifra record di 27 kg, il triplo di un suo coetaneo. Una situazione che l’ha ovviamente fatta finire nel mirino dei compagni di classe, che la deridono costantemente per le sue enormi dimensioni.

Un giorno, un bambino l’ha spinta giù dalla sua sedia. Tutti hanno riso di lei, inerme sul pavimento. “Sentire che la tua bambina torna a casa dopo essere stata chiamata grassa e brutta è una sensazione terribile – racconta la madre al programma tv Meredith Vieira Show – Ho messo in discussione le mie capacità di genitore. Naturalmente mi sono chiesta se potevo fare qualcosa al riguardo”.




Ora, all’età di sette anni, Jazzy si sta impegnando per seguire uno stile di vita più sano. In meno di un anno ha già perso 18 chili, semplicemente facendo esercizio fisico e modificando le sue abitudini alimentari. Lucia è una mamma orgogliosa, e spiega: “È una bambina straordinaria, sta aiutando tutta la famiglia a perdere peso”.

“Sarai nera come papà o chiara come mamma?”. La coppia, in attesa della loro prima bimba (che nascerà a giorni), posta una dolcissima foto e… Avete capito di chi parliamo?

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it