“È stato orribile”. Muore in viaggio di nozze: la scoperta choc sulla causa. Aveva solo 31 anni, la moglie racconta cosa è emerso subito dopo


 

Doveva essere uno dei momenti più belli della loro vita, quello da passare spensierati dopo il favoloso matrimonio. E invece Alan è morto per un tumore al polmone durante la luna di miele, nonostante non ci fosse stata nessun sintomo della malattia killer. Alan Simms, 31enne inglese, si è ammalato tre giorni dopo essere arrivato con sua moglie Aimee, 33 anni, sull’isola Africana di Capo Verde. All’inizio la coppia pensava si trattasse di avvelenamento da cibo, ma le sue condizioni sono peggiorate rapidamente e lo sposino è morto poche ore dopo: solo otto giorni prima Alan e Aimee si erano sposati. “Non riesco a capire. Nell’arco di 12 ore era passato dallo stare bene all’essere morto. Non aveva alcun segno del cancro. È stato orribile”, ha racconto la donna. Il marito si è sentito male lo scorso 27 maggio. (Continua a leggere dopo la foto) 



“Sono stata con lui nella clinica tutto il tempo. Era davvero tranquillo. Stavo cercando di rassicurarlo. L’infermiera ci aveva detto che si trattava di un’intossicazione alimentare. Poi quando le cose hanno cominciato a peggiorare, mi hanno chiesto di andare via. Ho telefonato a mia madre piangendo, è stato un’ora prima che mi chiamassero per darmi la notizia che mio marito era morto” ha ricordato Aimee. L’autopsia ha rivelato che il giardiniere 31enne era stato ucciso da un tumore ai polmoni. (Continua a leggere dopo la foto)


Nonostante vivesse con un tumore benigno al cervello – diagnosticato quando aveva 19 anni – Alan era in forma e in salute. Gli esami hanno però rivelato delle cellule cancerogene anche nel fegato. Dopo aver trascorso i primi due giorni nel relax dell’isola, il terzo giorno Alan ha detto alla moglie di sentirsi “molto stanco” e che aveva “bisogno di dormire prima di cena”. Dopo aver mangiato, il 31enne è andato subito a letto. Ma a mezzanotte, si è svegliato in presa a delle fortissime fitte allo stomaco. L’infermiera ha pensato che si trattasse di avvelenamento da cibo e gli ha dato degli antidolorifici. (Continua a leggere dopo la foto)


 

La mattina dopo la coppia si è recata in clinica alle 8 del mattino per ulteriori test. Alan era già molto debole e i medici hanno dovuto “combattere per tenere stabili i suoi parametri vitali” racconta Aimee. “Mi hanno chiesto di uscire dalla stanza. Semplicemente non sapevo cosa stava succedendo. Qualche ora dopo ho ricevuto una telefonata. Ho chiesto ‘sta bene, è stabile?. E mi hanno chiesto di andare in una stanza. Fu allora che ho capito che era morto. Hanno detto che avevano fatto tutto il possibile” spiega la donna.

 

Ti potrebbe interessare anche: Tragedia in viaggio di nozze: quello che accade alla giovane coppia è assurdo. Doveva essere il momento più felice della loro vita, ma si trasforma in un dramma