Estate choc: un’altra morte in vacanza. Fabio, 17 anni, lo hanno trovato così. Cosa gli è successo


 

Una tragedia. Un’altra tragedia che vede protagonista un giovanissimo strappato alla vita troppo presto. In queste ore un’intera comunità si sta stringendo alla famiglia di un ragazzo che sognava di diventare un calciatore professionista e che era considerato una giovane promessa di questo sport. Aveva solo 17 anni Fabio ed è morto mentre stava trascorrendo una vacanza a Malta. Vacanza che si è presto trasformata in dramma. Si chiamava Fabio Soto. Era originario della Galizia e militava nelle nelle giovanili del Coruxo, un club di Segunda Division B (che sarebbe la terza serie professionistica spagnola). Il corpo di Fabio è stato trovato senza vita ore dopo il tragico incidente avvenuto in località Delimara, come spiega in un post che ha fatto subito il giro della rete e dei giornali il suo club di appartenenza, quello in cui il 17enne giocava sperando di sfondare presto. (Continua dopo la foto)



Fabio, stando a quanto si è appreso, è stato infatti trovato cadavere dopo essere precipitato in mare da un burrone in località Delimara: “È morto mentre si trovava in vacanza con alcuni amici, precipitando da un burrone e finendo direttamente in mare – si legge nel post del Coruxo – L’incidente è avvenuto alle 19.20 di martedì, ma le ricerche si sono interrotte con la notte e sono state riprese solo al mattino seguente, quando è stato ritrovato il corpo”. (Continua dopo la foto)


Il post del club calcistico, che ha cambiato la foto profilo Twitter in segno di lutto e che inizia con “Dolore, rabbia, tristezza, impotenza” e si conclude con un pensiero per il povero Fabio “Riposa in pace. Sarai sempre nei nostri cuori”, è apparso in rete nel primo pomeriggio di mercoledì 4 luglio ed è subito stato ritwittato da migliaia di persone. La triste notizia è stata poi confermata da alcuni media nazionali spagnoli tra cui il sito ’20minutos’. Il Coruxo ha poi fornito poi altri dettagli sulla morte del giovane Fabio: “Il corpo è stato ritrovato intorno alle 8, individuato e recuperato dai sommozzatori. Le autorità maltesi ora stanno conducendo alcune indagini”, prosegue il comunicato ufficiale della squadra in cui militava Soto. (Continua dopo le foto)


 


Sul caso, come detto, le autorità maltesi stanno svolgendo le dovute indagini. Ma stando a una prima ricostruzione dei fatti, Fabio stava nuotando con i suoi amici quando, all’improvviso, è scomparso. I ragazzi che erano con lui hanno provato a cercarlo da soli senza risultati, quindi la decisione di allertare le forze dell’ordine locali che, dopo ore e ore di perlustrazione, andata avanti per tutta la notte, lo hanno identificato.

Il tragico destino di Nicolò, morto così a 24 anni