Mamma e figlia trovate morte nel letto. “Abbiamo sentito un colpo fortissimo”. Una 31 anni, l’altra 11: i corpi senza vita ritrovati dai pompieri chiamati dai vicini. La conferma della polizia: “Ecco chi è stato”


 

Ci sono storie che a volte, data la loro crudeltà, ci fanno pensare che non siano avvenute in questo mondo. Un mondo troppo distante da noi, dalla nostra voglia di pace e libertà, a volte d’amore. Eppure, nella parte più oscura del globo, o meglio, in quella più nera della mente di alcuni, può scattare quel pericoloso interruttore che distoglie tutta l’umanità dall’anima e possono capitare vicende agghiaccianti di questo calibro. Siamo in Gran Bretagna e il protagonista di questa sanguinosa storia è un uomo di 28 anni che è stato arrestato per l’accusa di omicidio di una giovane madre e sua figlia. Chris Boon era il marito della donna e il patrigno della ragazza. I corpi di Laura Mortimer, 31 anni, e sua figlia Ella Dalby sono stati trovati sul letto dalla polizia arrivata nell’abitazione della donna a Gloucester, alle 4.50 di lunedì mattina. Il sospetto era riuscito a fuggire dalla scena ma è stato arrestato dagli agenti che gli hanno impedito di tentare il suicidio a pochi chilometri di distanza dal luogo del delitto. I due erano sposati da qualche anno e la loro vita sembrava essere felice secondo i vicini ma fonti vicine alla donna riferiscono che i due stessero passando dei problemi di coppia, lui era stato pizzicato su Tinder, la nota app di incontri che sta facendo “scoppiare” milioni di coppie in tutto il mondo. (Continua dopo la foto)








Ma prima della scorretta scoperta, Laura aveva lasciato un post su Facebook dove diceva di amare la vita qualunque cosa accada. Phillica Tabanor, 20 anni, vicina della donna ha dichiarato: “Non ero a casa quando è successo, ma mia madre mi ha chiamato stamattina per dirmi che qualcuno era stato ucciso”. Mentre un altro vicino ha aggiunto: “Laura era una donna molto gentile e i genitori gestiscono un pub e un’attività di taxi. A volte lavorava per loro, ma era anche una madre single. Le due figlie hanno padri diversi e negli ultimi anni aveva un partner che viveva con lei”. La polizia ha isolato l’area circostante alla residenza e i servizi d’indagine si sono messi subito al lavoro per capire com’è avvenuto il duplice omicidio. Cosa sia successo davvero in quella casa e perché, ancora non ci è dato sapere. (Continua dopo le foto)








 


I vicini sconvolti hanno riferito di aver sentito un forte boato poco prima che la polizia arrivasse alle 4:50 di lunedì. April McMillan, di 23 anni, ha dichiarato al Gloucestershire Live : “Mi sono svegliato alle 4:30 di questa mattina ascoltando uno scoppio assordante. Non ci ho pensato molto perché abbiamo avuto lavori in strada e ci sono stati molti colpi del genere in questi giorni, ma ora che ci ripenso questo era completamente diverso”. E conclude: “Ci sono un sacco di poliziotti in giro, è terribile – non posso crederci. In questo quartiere sono tutti adorabili, è un posto tranquillo, ci salutiamo tutti. Non me lo sarei mai aspettato”.

Ti potrebbe anche interessare: “Mi vogliono uccidere”.Telefona disperata, ma la polizia non le crede. Poi il dramma

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it