“Aiuto, non respirano!”. La mamma va a svegliarli ma quando si affaccia sulla culla resta sconvolta. La corsa in ospedale ma due dei tre gemellini di 5 mesi sono morti. Uno strazio senza fine e un motivo assurdo


 

Tre gemellini venuti al mondo e avevano reso quel giorno il più bello della vita dei loro giovani genitori. Certo, l’idea di crescere tre bebè metterebbe in agitazioni chiunque, ma Sarah di 29 anni e il marito da quando avevano saputo che nel pancione stavano crescendo tre bimbi, dopo un primo momento di stupore, erano felicissimi. La gravidanza ha avuto il normale andamento che c’era da aspettarsi, qualche minima complicazione, ma tutto era andato bene. Poi il giorno del parto e finalmente Charlie e Noah Owen sono venuti al mondo e la famiglia è tornata a casa piena di gioia nella loro casa di Bridgend nel Galles (Gran Bretagna). Ma qualcosa di terribile si è abbattuto su questi piccolini, un fatto inaspettato e orribile. Dopo 5 mesi di vita due dei tre bambini hanno perso la vita. è stata la mamma a fare la terribile scoperta. Era andata a svegliarli, ma quando si è affacciata sulla culla solo Ethan respirava ancora. Immediatamente la donna ha chiamato i soccorsi, ma quando l’ambulanza è arrivata era ormai troppo tardi Charlie e Noah erano già morti. (continua dopo la foto)



Sulla questione è stata subito aperta un’inchiesta per capire il motivo di queste morti così assurde. Dopo aver escluso l’eventualità di un decesso dovuto all’avvelenamento da monossido di carbonio o alla cosiddetta ‘Sindrome della morte improvvisa del lattante’, un patologo ha stabilito che i due bambini sono morti per cause naturali. Infatti, l’autopsia eseguita sul corpicino di Charlie ha stabilito che il decesso è stato causato da broncopolmonite. Mentre l’esame effettuato sulla salma di Noah ha rivelato che è morto per un‘infezione del tratto respiratorio. I piccoli erano fortemente debilitati perché nati prematuri, ha chiarito il patologo. Per questo motivo, il caso giudiziario sulla duplice tragedia è stato chiuso definitivamente. (continua dopo le foto)


 


 


Sebbene il caso sia chiuso per la legge, per la famiglia la ferita rimane. “Ogni giorno è stato molto, molto difficile per Sarah e la nostra famiglia. Ma abbiamo ancora Ethan che è assolutamente adorabile” ha detto Sally Boyd, la madrina del bimbo. “Siamo tutti devastati dalla perdita dei nostri due bellissimi bambini. Avevano davvero illuminato il nostro mondo. Noah e Charlie erano la mia vita, il cuore e l’anima” ha detto invece mamma Sarah. “Erano dei bambini così felici, avevano un sorriso per tutti. Darei qualsiasi cosa per tenerli in braccio ancora una volta, per vederli sorridere, ascoltarli ridere o persino sentirli piangere. Sono completamente distrutta e il mio cuore è spezzato senza di loro” ha aggiunto la donna.

Ti potrebbe interessare anche: “Il suo cuore sta cuocendo”. Orrore infinito. Una coppia come tante: ma la realtà era diversa. Prima compie sul suo corpo un vero scempio, poi chiama la polizia: “Quello che abbiamo visto non è umano…”