“Mai vista una donna così”. Si chiama Leah e sembra una ragazza come tante. In realtà il suo corpo ha una particolarità (choc) che l’ha resa per anni bersaglio di pesanti prese in giro. Oggi, però, ha fatto pace con la vita e ha deciso di mostrarsi nuda. Molto coraggiosa!


Le donne vogliono sempre essere perfette: sopracciglia disegnate, ceretta sempre fatta, capelli curati. Però non tutte le donne sono uguali. Ci sono donne che preferiscono essere felici piuttosto che perfette. Per esempio Leah Jorgensen, 33enne che, dopo aver trascorso anni difficili, ha deciso di accettare il suo corpo con tutti i suoi difetti. La ragazza ha passato la vita a combattere con il suo grosso problema, quello dei peli superflui. Il corpo della donna è completamente peloso e Leah si è sempre sentita uno “scherzo della natura” per questo. Leah soffre di sindrome dell’ovaio policistico che fa sì che il suo corpo sia completamente pieno di peli, neri, scuri e folti come quelli di un uomo. Leah ha peli in faccia, sul petto, sul mento e sullo stomaco. Dall’età di 14 anni la ragazza è sempre stata derisa e bullizzata dai compagni di classe che la prendevano di mira per il suo problema. Ovviamente lei ne soffriva profondamente così, all’età di 20 anni ha iniziato a depilarsi seriamente e a togliere i peli da mento, labbro, petto, stomaco, braccia, gambe e schiena. Quella peluria eccessiva ha profondamente condizionato la sua vita: Leah non usciva, non frequentava nessuno e non andava neanche dal dentista per la vergogna. Continua a leggere dopo la foto







“Non ho mai visto una donna come me – ha raccontato la ragazza a Metro – mi sempre vergognata così tanto che mi imbarazzava persino uscire o camminare per la strada. I miei unici obiettivi, per anni, sono stati arrivare a fine giornata e andare a letto. Ho sempre odiato il mio corpo peloso: è sempre stato impossibile nasconderlo e questo mi ha generato un’ansia terribile e ha messo a rischio la mia salute mentale. Neanche il mio medico è stato in grado di aiutarmi: non aveva mai visto un caso di irsutismo grave come il mio. Mi sentivo uno scherzo della natura’’ racconta la ragazza. Ovviamente a scuola succede di tutto. “Mi radevo il viso e portavo sempre magliette e pantaloni lunghi ma tutti sapevano del mio problema ed ero comunque un bersaglio’’. Continua a leggere dopo le foto





 

 

Tutto cambia nel 2015, quando Leah viene colpita da un’auto. Viene portata d’urgenza all’ospedale dove medici e paramedici le tagliano i vestiti per operarla. Quando la ragazza resta nuda, tutti vedono il suo corpo peloso ma nessuno resta scioccato. “Mi hanno solo visto come una persona, non come una persona pelosa, questo mi ha aiutato molto’’. Da quel momento Leah smette di radersi e inizia a farsi crescere i peli e, soprattutto, smette di vergognarsi del suo difetto. Ora indossa gonne, maglie a maniche corte senza vergogna. Addirittura ha iniziato a postare le sue foto su Instagram per incoraggiare le donne che hanno il suo stesso problema a vivere serenamente la vita. Continua solo a radersi i peli del viso per sentirsi meglio. Basta. ‘’Ora mi sento forte e voglio aiutare gli altri”, è fiera mentre parla. Ed è bravissima. E molto coraggiosa.

“È uno scorfano!”. Isola delle cattiverie: la naufraga è senza peli sulla lingua. “Guardate, è proprio uguale a lei!”, urla di proposito al gruppo per prendere in giro la compagna. Che caratterini queste vip… Scintille assicurate in Honduras

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it