I genitori non la fanno uscire e lei, per ”dispetto”, a 13 anni, si uccide nella sua cameretta. Ma la storia è ancor più tragica di così…


 

Voleva uscire, ma i suoi genitori non le hanno accordato il permesso così Francesca Cuscino, detta Frankie, a soli 13 anni si è suicidata. Lo ha fatto nella sua cameretta per fare un “dispetto” ai genitori. La tragica vicenda è stata riportata dal Daily Mail

(Continua a leggere dopo la foto) 








In passato alcuni medici avevano ipotizzato che la ragazza soffrisse di una particolare forma di autismo e che avrebbero dovuto fare esami più approfonditi. Sembra che la famiglia abbia sottovalutato le condizioni della figlia e abbia scambiato il suo comportamento ‘’strano’’ per un classico capriccio da adolescente. Ma la storia è ancora più tragica di quello che sembra: il padre, dopo aver trovato il corpo senza vita della figlia, è morto dopo poco per lo choc. 

Leggi anche: 17enne uccide la madre e si suicida. Ecco come il padre ha deciso di seppellirli…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it