“Mamma, voglio morire”. L’angosciante bigliettino di una bimba di soli 8 anni. La donna sconvolta trova quella letterina sotto al cuscino. Cosa può fare un genitore di fronte a parole tanto strazianti?


 

Ogni madre cerca di proteggere i propri bambini. Soprattutto quando iniziano ad andare a scuola, il distacco può essere difficile, inizia un nuovo periodo della vita e le difficoltà per un figlio possono essere molte. Naomi O’Neal è una mamma 28enne di Liverpool che si è trovata di fronte a una situazione agghiacciante. La donna è rimasta infatti sconvolta leggendo una lettera straziante che le ha scritto la figlia Millie di appena 8 anni. “Mamma voglio morire”, ha confessato in un bigliettino nascosto sotto al cuscino la piccola. Una richiesta di aiuto straziante. Secondo il racconto della madre, la piccola da settimane è diventata oggetto di minacce da parte di un bullo: “Le ha detto che massacrerà la sua famiglia, mia figlia è così spaventata da arrivare a ferirsi da sola a casa per non andare a scuola”, ha detto la donna. Millie nella sua lettera ha scritto che “nessuno dovrebbe sentirsi come mi sento io. Sono triste, mi sento diversa, strana, non importante, arrabbiata, stupida e ferita”. E poi il disperato grido di aiuto: “Per favore aiutatemi a smettere di essere vittima di bullismo”. Il preside della Lister Junior School di Tuebrook, di Liverpool, si è detto “scioccato e rattristato” nel sapere della lettera. (continua dopo la foto)







Il papà e la mamma della bimba hanno capito che qualcosa non andava dopo essersi accorti che la figlioletta la notte non riusciva a dormire, così l’hanno portata da uno specialista. La bimba ha detto che “deve proteggere” i suoi genitori di notte dal bullo che “li vuole massacrare”. Naomi ha spiegato che il bambino responsabile di quegli atti sarebbe stato “disciplinato”, ma “altri bambini continuano a fare i prepotenti contro Millie”. E ricorda il momento in cui ha trovato il biglietto: “Sono andato a farle letto e ho trovato quella lettera sotto il cuscino. Non ci potevo credere. Si potrebbe dire che è stato scritta di fretta come se lei fosse nel panico, di solito ha una bella calligrafia. L’ho fatta sedere e le ho chiesto cosa c’era che non andava e lei mi ha parlato del bullismo. Poi mi ha detto: ‘mamma, voglio morire’. Non ti aspetti di sentire cose del genere da una bambina di otto anni”. (continua dopo le foto)




 


 


La 28enne ha anche notato dei preoccupanti cambiamenti nel comportamento della figlia: Millie è dimagrita, non vuole indossare determinati vestiti e cerca di camuffare il suo aspetto prima di uscire. La donna ha spiegato che la sua intenzione di condividere coi media questo problema è dettato dall’intenzione di “sensibilizzare più persone possibili, perché penso che la gente creda che siano solo i ragazzi più grandi ad avere problemi come questo, e invece non è così” spiega la mamma di Millie. “Ho detto a mia figlia che ci sono centinaia di persone che la sostengono ed è tornata a sorridere dopo diversi giorni” ha detto, commossa, Naomi.

Ti potrebbe interessare anche: “Le ultime tragiche ore di Pamela”. La ricostruzione che lascia senza parole. Nuovi sviluppi sul brutale omicidio della 18enne smembrata a Macerata

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it