“C’era solo sangue e poi quella cosa… che orrore”. Ritrovamento choc. Angelena si sveglia e come tutte le mattine va a scuola: “Mamma, vado!”. Ma quel giorno maledetto era diverso da tutti gli altri: il suo progetto crudele era già in atto: “Nessuno lo sapeva …”


 

Avere 18 anni dovrebbe essere uno spasso. Niente preoccupazioni, scuola, amici e magari un fidanzato, nulla dovrebbe arrivare a turbare questa fase della vita. Ma l’avventatezza, la paura e l’immaturità possono dare luogo ad azioni nefaste. Questo è proprio quello che è accaduto ad Angelena Hamilton una diciottenne Contea di Fresno, nello stato della California (Usa). Per mesi ha tenuto nascosto a tutti di essere rimasta incinta e ha portato avanti la gravidanza tenendo gelosamente per sé il suo segreto. Terrore di possibili punizioni e incapacità di pensare la propria vita in modo diverso hanno spinto la giovane a non riporre nessuna fiducia nei suoi genitori. Così i mesi sono passati, senza peraltro che nessuno se ne accorgesse. Poi, al momento del parto, ha messo al mondo la creatura di nascosto e l’ha gettata in un cassonetto della spazzatura vicino casa per disfarsene. Infine si è recata a scuola a seguire le lezioni in classe come se nulla fosse accaduto. È la drammatica storia di questa ragazzina statunitense che alla fine è stata scoperta e arrestata dalla polizia di Clovis. (continua dopo la foto)



L’allarme è scattato poco dopo le 8 quando la polizia è stata chiamata da alcuni vicini della ragazza che segnalavano qualcosa di insanguinato in un contenitore di rifiuti e sangue sul vialetto. Era evidente a tutti che qualcosa di grave era successo. Gli agenti accorsi sul posto hanno trovato la neonata morta nella spazzatura. A quel punto è immediatamente scattata l’indagine e i successivi accertamenti hanno portato poi alla ragazza. Gli inquirenti locali credono che la diciottenne non abbia detto a nessuno di essere incinta, nascondendo il segreto persino dalla sua stessa famiglia. “Davvero non lo sapevano e sono rimasti molto scioccati per tutto questo”, ha detto il capo della polizia di Clovis, Matt Basgall. (continua dopo le foto)


 


 


Al momento restano ignoti i motivi del gesto e del perché la ragazzina abbia deciso di proseguire la gravidanza senza dire niente a nessuno. La polizia locale ha spiegato che dopo essersi sbarazzata del corpicino della bimba è andata a lezioni al Clovis Community College, come se nulla fosse accaduto. A render ancora più assurdo il gesto il fatto che la bimba era nata viva , come hanno accertato i primi esami medici. È stata comunque disposta un’autopsia per scoprire l’esatta causa di morte. “È devastante che la vita di un bambino appena nato sia andata perduta per il fatto che una diciottenne ha preso la decisione di farlo: le donne hanno bisogno di sapere che ci sono diverse opzioni se non si vuole tenere un bambino” ha detto Basgal.

Ti potrebbe interessare anche: “Ho lasciato mia moglie. Poi però..:”. La storia che sta emozionando il web: rompe il matrimonio per stare insieme a una donna più giovane. Ma il destino ha in serbo per lui una sorpresa e il suo racconto diventa davvero speciale