A 33 anni resta un papà single: il desiderio di stare con la sua bimba è enorme, così Philippe si inventa uno stratagemma fantastico per passare piu tempo con lei. E fu cosi che divenne felice, famoso e ricco. E sapete come?


 

Phillipe Morgese è un padre single 33enne di Daytona Beach Shores, in Florida, che sa quanto sia complicato per un padre capire la differenza tra riccioli, trecce o code di cavallo. Capire le acconciature femminili e i gusti delle bambine può essere frustrante anche per i genitori più premurosi. Per questo motivo ha organizzato un corso di acconciature per bambine aperta a tutti i papà che vogliono passare più tempo con le loro figlie. Philippe aveva iniziato a pettinare la figlia Emma dall’età di un anno per poter condividere con lei anche quei momenti che, di solito, sono esclusi ai padri.

(continua dopo la foto)








Passando da semplici mollette per arrivare a trecce ed acconciature sempre più complicate, la fama di Philippe è però cresciuta e altri padri hanno iniziato a chiedere consigli per pettinare le proprie ‘principesse’. “Ho pensato che sarebbe stato più semplice mostrarlo di persona, per questo – ha dichiarato l’intrepido genitore a Buzzfeed – ho chiesto ad una scuola locale per estetiste, la International Academy, di poter utilizzare i loro spazi per il mio corso”. Con sette padri accompagnati da altrettante figlie è iniziata così la prima lezione. “Siamo partiti dalle basi: code di cavallo, crocchie e trecce”, ha precisato Philippe. La lezione ha avuto un successo inaspettato, sia in città che nei social network dove, in particolare nella piattaforma Reddit, sono stati in molti a complimentarsi con Philippe chiedendogli ulteriori consigli.

(continua dopo la foto)





Quindi, incoraggiato dai tanti apprezzamenti, il “papà-acconciatore” ha deciso di continuare l’insegnamento lanciando anche una pagina Facebook dedicata all’iniziativa. “La fama mi ha reso un papà migliore – conclude Philippe – quando inizi a sentire le persone definirti ‘un padre meraviglioso’ inizi quasi a crederci e pensi di poter rimediare in parte a quegli errori che inevitabilmente commettiamo come genitori”. E’ o no un’idea meravigliosa da importare di corsa anche in Italia?

Ti potrebbe anche interessare: Capelli (belli) da paura, 8 trucchi veloci per sistemarli senza andare dal parrucchiere

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it