Alla sua morte, non sarà la figlia a ereditare tutto. Il testamento parla chiaro: ”Ecco a chi lascio la mia casa”. Una di quelle scelte che fanno davvero discutere…


 

È deciso. Quando la signora Lynn Everett, che ha 68 anni, non ci sarà più, nel suo testamento l’esercito dei suoi 41 cani avrà una posizione privilegiata rispetto a sua figlia Julie, di 36: ”La casa andrà ai miei 41 cani. Mia figlia si accontenterà dei soldi”, ha spiegato la donna. Certo, a Julie andranno i contanti, ma è stata scalzata da ben 25 carlini, 10 bull terrier, 3 chihuaha e altrettanti cani nudi cinesi.

(Continua a leggere dopo la foto)







Lynn e il marito Anthony praticamente vivono per i loro amici a quattro zampe: spendono circa 250 sterline a settimana in cibo per cani e riforniscono periodicamente 5 frigoriferi e, ovvio, ogni giorno devono anche recuperare circa 120 deiezioni al giorno. ”Tutti i cani vengono accuditi e amati. Se dipendesse da me,probabilmente, non ne avrei così tanti. Ma forse mi annoierei”, aggiunge Anthony. La loro vita ruota intorno a loro, non possono certo muoversi da casa per badare all’esercito dei loro cani. Pensate che l’ultimo viaggio risale alla loro luna di miele! Ma nessuno può permettersi di far notare a Lynn che è una situazione surreale: ”Se non potessimo permetterceli o se non fossero trattati in maniera adeguata –dice – li lascerei andare. Amo averli qui, sono decisamente più divertenti di me e mio marito”.

Potrebbe anche interessarti: “Ma era proprio necessario?”, le facce perplesse dei cani dopo il bagnetto…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it