Dopo il primo intervento per operare il tumore al cervello, Allie (14 anni) credeva che la sua vita fosse tornata normale. E invece non è andata così…


 

Questa ragazza si chiama Allie Allen, ha 14 anni ed è una ragazza normale: ama fare shopping, danzare, uscire con le amiche, postare le proprie foto su Instagram. Sarebbe uguale in tutto e per tutto alle altre, se non fosse per quel tumore al cervello che le è stato diagnosticato qualche anno fa e l’ha portata, nel 2013, a sottoporsi a un delicato intervento chirurgico e, successivamente, alle terapie del caso. Prima su tutte, la chemioterapia. Dopo l’intervento e le cure, Allie sembrava star bene, ma di recente ha avuto una ricaduta.

(Continua a leggere dopo la foto)



Così ha subito dei cicli di chemioterapia, in seguito ai quali ha perso gran parte dei propri capelli, cosa molto traumatica per una donna, specie se molto giovane. Ma, se Allie, dopo la nausea, la mancanza di appetito, la spossatezza che le rendeva difficile e faticoso persino lavarsi i denti e la perdita dei capelli non ha perso il sorriso, il merito è tutto della sua famiglia, dei suoi amici e del proprio coraggio. Sulla sua pagina GoFoundMe ha postato la propria fotografia accompagnata da un racconto del suo percorso: ”Veder cadere i miei capelli era una tortura. Domenica mattina mi sono svegliata e ne erano rimasti solo due ciuffi così ho deciso di sfoderare il look di Britney Spears nel 2007 e mi sono rasata. Certo è stato doloroso ma ormai è fatta e non voglio pensarci più. In queste foto si vede anche la cicatrice, ora tutti la possono vedere, ma una cicatrice è come un tatuaggio, solo con una storia migliore, giusto?”. Questo suo post ci ha fatto venire la pelle d’oca. Così come il gesto del suo amico Bradley che, in occasione del ballo della scuola, è andato a prenderla a casa e, sapendo che Allie si vergognava ad andare a scuola senza capelli, si è presentato rasato anche lui. Tenerezza infinita. Amicizia vera…

Leggi anche: “Anche se ho un tumore sono incinta e non abortirò”. La lettera di una mamma che non può non commuovere