I casi (atroci) della vita! Doveva essere un turno come un altro per questa giovane infermiera. Poi l’urgenza: un ragazzo è grave, bisogna aiutarlo. Ma quando capisce chi è e che gli è capitato rimane sotto choc…


 

Questa è la terribile storia di Jenifer Medina. Siamo in California e quello che le è capitato non è di certo il primo caso, ma non per questo un evento meno triste. Lo scorso weekend era di turno al pronto soccorso in ospedale quando una sua collega riceve un paziente rimasto gravemente ferito dopo essere stato investito da qualcuno che poi è fuggito. Il paziente, 23 anni, non respira. Poco dopo muore. Lei riconosce il portafoglio, quel ragazzo è suo fratello. “Quando la mia collega ha aperto il portafoglio, dentro c’era il viso di mio fratello. Tutto il mondo mi è crollato addosso”, ha raccontato commossa alla NBC Los Angeles. Dopo il decesso, è entrata nella stanza per dirgli addio. Sulla piattaforma’GoFundMe’ ha aperto una campagna di raccolta fondi per il funerale. “Il giorno che ho temuto di più è arrivato, quello in cui avrei visto il mio fratellino entrare come paziente dove lavoro.

(continua dopo la foto)



Quel giorno è stato il 2 ottobre”, scrive Jenifer Medina sulla piattaforma. “Sono crollata a piangere sul pavimento dell’ospedale”. “Mio fratello – continua l’infermiera – è stato investito da un camion verso le 10-10:30 di sera, volando via per quasi 7 metri. Il dottore ha cercato di far ripartire il suo cuore, ma aveva troppi traumi al cervello”. Ora “voglio solo che tutte le persone che amava e lo amavano abbiano la possibilità di dargli l’ultimo addio. Tutte le vostre donazioni sono molto apprezzate in questo momento difficile. La mia famiglia e io vi saremo per sempre grati per tutto l’aiuto emotivo ed economico”. Il giovane, Cesar Andres Medina, era stato ricoverato al Mission Hospital di Mission Viejo dopo essere stato investito a San Juan Capistrano. Lo sceriffo della Contea di Orange ha reso noto che, in relazione all’incidente, è stato arrestato un 19enne.

Ti potrebbe anche interessare: 16enne morto di ecstasy, lo straziante sfogo dell’infermiera che lo ha soccorso: “16 anni, cazzo. Dov’è Dio? Vi spiego cosa significa avere in mano la vita di un ragazzo”