“Ho incontrato uno yeti, ecco cosa mi ha detto…”. Poi, terrorizzato da quella ‘profezia’, commette il gesto estremo


 

Gli yeti non esistono? Per qualcuno sì. Come quell’uomo che sostiene di averne incontrato uno che lo ha spaventato così tanto da indurlo a un gesto estremo. Il Daily Star racconta che un uomo si è dato fuoco nel villaggio russo di Malyy Manok, morendo a causa delle ustioni riportate. Secondo quanto riportato anche dai media russi, l’uomo aveva problemi mentali e prima di morire ha affermato di aver visto faccia a faccia un esemplare di Yeti, un uomo delle nevi come quelli dei racconti.

Dopo lo strano incontro, l’essere lo avrebbe congedato con una frase misteriosa: “Morirai presto”. Ora, che sia la premonizione del mostro o la farneticazione di un folle nel piccolo villaggio è oggetto di discussione e il dubbio non troverà certo una risposta. Ma, dicono da quelle parti, non è la prima volta che qualcuno sostiene di aver avvistato lo yeti nelle gelide foreste russe.

Lo yeti non esiste. Le prove del dna mettono fine al mito dell’uomo delle nevi?








Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it