Lui, fan di Dragon Ball, dopo aver scoperto di diventare di nuovo papà, lancia una sfida sui social: ”Se raggiungo 10mila condivisioni allora lo chiamo…”. Povero bimbo! Ecco il nome che dovrà sopportare per tutta la vita


 

Una storia che ha dell’incredibile arriva dall’Argentina, ed è riportata da Clarin. Il protagonista si chiama Iair Feierstein, ed è un giovane papà in attesa del secondo figlio. Da quando è diventato padre di Benjamin, che oggi ha un anno, si dedica a un blog sulla paternità dove chi è più esperto, dà consigli a chi invece alla sua prima esperienza. La vera passione di Iair, però, è il cartone animato Dragon Ball, tanto che da sempre il suo sogno è quello di chiamare suo figlio Goku. La sua compagna, però, alla nascita del primogenito, si è opposta senza mezzi termini e così il bimbo è stato chiamato Benjamin.

(Continua a leggere dopo la foto)



Per il papà in questione, tuttavia, il progetto era solo rimandato, non accantonato. Ora che lei è di nuovo incinta, per non litigare sul nome, hanno deciso di fare un accordo: se il post su Twitter di Iair avesse superato i 10mila retweet, allora gli avrebbe concesso di chiamare il secondo figlio Goku. I retweet hanno raggiunto quota 13mila nel giro di 10 giorni e Iair è diventato anche una star della rete: ”L’altro giorno ero in banca, l’impiegato mi ha chiesto se sono proprio io quello che vuole chiamare il figlio Goku… Sto impazzendo!”. L’augurio, ma soprattutto la speranza della sua compagna, è che il nascituro sia femmina, altrimenti sarà costretta ad accontentarlo. Ma se invece fosse un altro maschio e venisse rispettato il patto, quello che ne risentirà di più, alla fine, sarà proprio il piccolo, costretto a portare per tutta la vita quel nome assurdo.

Potrebbe anche interessarti:  Sogni da bambino, la casetta sull’albero è diventata una reggia