“Chiamate la polizia, c’è un neonato in quell’auto sotto al sole, è in pericolo”. Gli agenti arrivano ma fanno una scoperta che li lascia interdetti…


 

“Chiamate la polizia, c’è un neonato svenuto all’interno di un’auto a sole”. I poliziotti intervengono d’urgenza, rompono il finestrino e salvano il piccolo. Ma è proprio in quel momento che scoprono qualcosa di incredibile. Siamo a Dudley, nel Regno Unito. Come riporta il Mirror, un passante avvista in un’auto chiusa nel parcheggio di un ospedale un bimbo appena nato. L’uomo allarmato avverte la polizia. Gli agenti a quel punto si consultano con gli infermieri che consigliano loro si intervenire subito, il piccolo infatti potrebbe rischiare la vita sotto al sole. I poliziotti dunque entrano in azione, sfondano il vetro e mettono in salvo il piccolo. Ma quando lo prendono in braccio si accorgono che c’è qualcosa di strano. Il bimbo infatti altro non è che un bambolotto estremamente realistico.

(continua dopo la foto)








Il giocattolo appartiene a Janaih, una bimba di 10 anni. Delesia, sorella maggiore della bambina, quando torna alla macchina rimane di sasso nel trovare il vetro rotto e un bigliettino con su scritto di chiamare la polizia. “Avrebbero dovuto accorgersi – ha affermato – che si trattava di un bambolotto, dalle mani è evidente”. Delesia si trovava in ospedale a trovare la mamma ricoverata. La polizia ha accettato di pagare la riparazione del vetro di circa 120 euro. Che figura!

Ti potrebbe anche interessare: Credeva che il bambolotto fosse suo figlio, poi glielo distruggono. Una storia triste che insegna tanto




Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it