Abbandonato in aeroporto. Nuvola, questa dolcezza fatta cane, per giorni ha aspettato che il suo padrone tornasse a prenderlo: “Era chiaro, guardava in continuazione l’ingresso”. Ed ecco che è successo dopo un mese esatto di attesa. Tristezza…


 

Vedete questa bestiola con lo sguardo dolce? Si chiama Nuvola ed è la protagonista della storia tristissima che stiamo per raccontarvi. Intanto una precisazione: Nuvola non è il suo vero nome. Il personale di terra dell’aeroporto internazionale Palonegro de Bucaramagna, in Colombia, ha ribattezzato il canetto ‘Nube Viajera’, che significa ‘Nuvola Viaggiatrice’. Non è dato sapere come è stato chiamato dal suo padrone, perché ha pensato bene di abbandonarlo lì prima di imbarcarsi chissà per dove. L’ha abbandonato, in pratica. Come riporta il Sun, Nuvola è stato mollato lì di punto in bianco ma, siccome gli animali hanno più cuore degli umani, la bestiola non ha perso la speranza. Ha aspettato che il suo padrone tornasse a riprenderlo per giorni e giorni. Un mese intero trascorso a vagabondare tra gate e check-in poi è crollato. Nell’attesa, infatti, ha smesso di mangiare e non c’è stato nulla da fare per convincerlo a nutrirsi. Ci ha provato ogni persona che è passata di lì, passeggeri e impiegati dell’aeroporto colombiano teatro di questa crudeltà che ha già fatto il giro della rete. Nuvola di mangiare non voleva proprio saperne. (Continua dopo la foto)







E quando ha capito che il suo padrone non sarebbe tornato indietro a prenderlo e riportarlo a casa, Nuvola, che ogni giorno diventava più triste, si è ammalato di depressione ed è morto di crepacuore. “L’ipotesi è che un passeggero lo abbia abbandonato – rivela al Sun Alejandro Sotomonte Nino, veterinario della Colombian Animal Protection Foundation – Durante il primo mese che si è trovato qui guardava costantemente la hall per cercare qualcuno, crediamo il proprietario, appunto. Lo stato di attesa, però, ha deteriorato la sua salute, al punto che non ha più ingerito cibo”. L’ha ucciso l’attesa, dunque. La storia di Nube Viajera, come detto, è ben presto rimbalzata sui quotidiani di tutto il mondo. (Continua dopo le foto)





 


Abbandonare un animale, purtroppo, è un fenomeno che continua a ripetersi, nonostante le campagne e gli appelli si rinnovino di continuo, specie d’estate. Vale dunque la pena, a fronte di questa ennesima triste storia, ricordare come comportarsi nel caso vi troviate di fronte un animale abbandonato o smarrito. L’Enpa consiglia di cercare di trattenere il cane per impedirgli di allontanarsi e contattare il Comando di Polizia Municipale del Comune in cui l’animale è stato trovato. Nel caso in cui ci siano possibilità e intenzione di adottarlo, allora va subito comunicato il ritrovamento dell’animale sempre al Comando di Polizia Municipale del Comune in cui è stato trovato fornendo una descrizione il più accurata possibile e lasciando i propri recapiti; contattare il canile, fornendo gli stessi dati e verificare con l’aiuto di un veterinario se il cane è dotato di microchip in modo da rintracciare il proprietario.

“Voleva solo difenderci”. I ladri entrano in casa per fare il loro colpo ma trovano il cane. Lui reagisce per provare a cacciarli e quello che gli fanno è assurdo: le foto ora stanno facendo il giro del web. Come è ridotto il povero animale

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it