“Mi ha divorato la faccia”. Aveva accettato il suo invito a cena dopo averlo conosciuto su internet. Quando arrivano a casa, però, non avrebbe mai immaginato di essere lei il pasto da mangiare. Poi riesce a salvarsi e pubblica la foto su internet (per stomaci forti, è il caso di dirlo)


 

“Voi venire a cena con me?”. Beh, se è un invito romantico e galante chiunque direbbe di sì. E infatti poi in genere se la persona ci piace accettiamo e andiamo. Capita però anche di ritrovarsi in situazioni poco gradevoli. O, peggio ancora, in situazioni drammatiche. Come quella che vi stiamo per raccontare e che è finite in un modo del tutto impensabile. La prima cosa che ci viene in mente è uno dei film più famosi della storia del cinema e che nessuno avrebbe mai pensato potesse accadere nella realtà. La cena romantica che Irina Gonchar aveva immaginato dopo aver accettato l’invito di un uomo conosciuto su internet si è trasformata in un incubo. L’infermiera di 41 anni, infatti, è diventata quasi subito l’unico vero pasto. Sì, avete capito bene. Questa storia di cannibalismo arriva dalla Russia e l'”Hannibal Lecter” in questo caso si chiama Anatoliy Ezhkov e ha quarantacinque anni. La donna è stata aggredita ed è finita in ospedale con gravi ferite al volto e altre zone del corpo. (Continua a leggere dopo la foto)








L’uomo, probabilmente sotto l’effetto di alcool e droghe, l’ha legata, picchiata e ha iniziato a mangiarle il volto, il naso, le orecchie e le dita. Ha tentato anche di strangolarla ma senza riuscirci a causa del troppo sangue. La donna è salva grazie ad alcuni vicini che sono intervenuti chiamando la polizia dopo aver sentito delle urla disperate. Gli agenti hanno portato l’infermiera in ospedale e arrestato Anatoliy Ezhkov. L’uomo è stato successivamente rilasciato su cauzione in attesa di un eventuale processo. La decisione del giudice ha suscitato l’ira dei familiari della vittima. (Continua a leggere dopo la foto)





 

La donna è salva grazie ad alcuni vicini che sono intervenuti chiamando la polizia dopo aver sentito delle urla disperate. Gli agenti hanno portato l’infermiera in ospedale e arrestato Anatoliy Ezhkov. L’uomo è stato successivamente rilasciato su cauzione in attesa di un eventuale processo. La decisione del giudice ha suscitato l’ira dei familiari della vittima.

 

Ti potrebbe interessare anche: Orrore, mistero (e morte) sul volo low cost: un giovane passeggero perde la testa, diventa “cannibale”… Prima il panico, poi quella fine incredibile…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it