Spostarsi in elicottero e dormire a “cinque stelle” con pochi spicci in tasca. Impossibile? No, ecco la prima guida che vi spiega come fare. Scritta da chi c’è riuscito..


 

Spostarsi in elicottero con 11 euro? Dormire in un resort a cinque stelle a prezzo stracciato? Impossibile? No. Ecco come fare. Lo spiega Liliana Monticone, blogger di Alessandria, in un libro che ha già scalato la classifica di Amazon. “Guida ai viaggi low cost” (questo il titolo) è infatti attualmente in vetta nella categoria “Viaggi e Letteratura di viaggio”, al 99esimo posto nella classifica assoluta dei Bestseller. Un saggio che racconta, nero su bianco, trucchi ed esperienze. Per cavarsela basta aguzzare l’ingegno: “Capita spesso che gli hotel di massima categoria svendano le camere dopo le 16,30 – racconta il Secolo XIX -Con l’opzione “tonight” o “qui e subito” selezionabile sulla maggior parte dei siti di prenotazioni, si riesce a pagare il 70% in meno a notte”. Questione di tempistica quindi. Fondamentale per spendere poco anche quando si prenotano i voli: “Mai farlo nel fine settimana, ma nemmeno di lunedì. Il perché è semplice: nei giorni festivi molte compagnie non aggiornano i siti con le offerte; lo fanno invece il primo giorno della settimana, quindi è molto più facile trovarle da martedì. Nel weekend, quando ci sono più prenotazioni, i prezzi vengono di nuovo alzati”. Quindi usare i social. “Aiutano, molto, le newsletter e le pagine Facebook, così come la geolocalizzazione sul computer, al momento del pagamento. Incredibile quanto si risparmi facendo finta di vivere in Cile, ad esempio, per prenotare un viaggio sull’Isola di Pasqua. Per le Maldive, invece, meglio comprare i biglietti geolocalizzandosi in Sri Lanka, per la crociera alle Bahamas meglio “vivere” a Miami”. Perché? Beh, date un’occhiata al libro, ne saprete certamente di più. Con i tempi che corrono vale la pena farlo.




Ti potrebbe interessare anche:  Il nomade, l’europeo in viaggio, l’artigiano della luce: Wim Wenders racconta l’America