“Una tragedia, non riesco a crederci”. Madre di tre gemellini entra nella loro cameretta per svegliarli, ma quando li smuove si accorge che qualcosa non va: chiama subito i soccorsi ma è troppo tardi. Due di loro sono già morti. Cosa è successo in quella stanza e la drammatica verità


 

Una di quelle storia che non vorremmo mai leggere e che fanno venire da chiedersi: come è possibile? Tragedia a Bridgend, comune del Galles meridionale in Gran Bretagna. Una madre è entrata in cameretta per controllare i tre gemellini, ma ha trovato due di loro morti. Aveva tanto desiderato i suoi figli e nonostante lo choc iniziale alla notizia di aspettarne ben tre insieme, si era subito fatta coraggio amandoli dal primo momento. Sarah Owen, 29 anni, ha avuto uno choc nel vedere i suoi bambini senza vita nelle loro cullette dopo averli messi a dormire come sempre. Sarah ha subito chiamato i soccorsi che hanno fatto di tutto per cercare di aiutare i piccoli, ma purtroppo due di loro erano già morti prima dell’arrivo dei paramedici, mentre il terzo era in gravissime condizioni ma fortunatamente è sopravvissuto. La nonna dei piccoli ha pubblicato la foto nel giorno del loro funerale, come riporta anche il Daily Mail, i gemellini, come spesso accade, erano nati prematuri, ma erano in fase di ripresa e tutti e tre in ottima salute. (Continua a leggere dopo la foto)







I due piccoli sarebbero morti per avvelenamento accidentale da monossido di carbonio, forse emesso da un riscaldatore difettoso che la donna aveva acceso per far stare più al caldo i suoi bambini. Pare però che ci siano dei dubbi sulla motivazione, alcuni vicini hanno raccontato che vedendo i piccoli essere trasportati in ambulanza, hanno notato che avevano il volto grigio. (Continua a leggere dopo le foto)





 

Sembra sia stata aperta un’indagine per fare maggiore chiarezza. E questo ha gettato qualche ombra sulla vicenda, si spera, nella tragedia, che sia accaduto veramente un qualcosa di totalmente accidentale e che queste morti non siano dovute a un momento incontrollato della madre che potrebbe aver compiuto un gesto estremo. Saranno le indagini della polizia ora a fare luce su una vicenda drammatica.

Ti potrebbe interessare anche: “Mi hanno detto per 3 volte di abortire”. Incinta, felice e innamorata: c’è qualcosa di meglio? Eppure per Angela tutto ciò si è trasformato nella più terribile delle torture: decidere tra la vita e la morte delle sue bimbe (gemelline siamesi). Cosa ha fatto? Un’avventura pazzesca

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it