“Basta mangiare!”. Se lo ripeteva di continuo, lo scopo era diventare leggera come una piuma. Il suo peso scende in picchiata e arriva a 30 chili: l’ospedale diventa la sua casa. Una guerra contro il male, poi arriva il motivo che la scuote ed eccola oggi (coraggiosa)


 

L’adolescenza è un periodo veramente durissimo: apparire ed essere si scontrano in una continua lotta. Non sempre si riesce a vivere i propri anni con serenità e Courtney Bohmer una ragazza che oggi ha 28 anni lo sa molto bene. Per tantissimo tempo ha dovuto combattere contro la sua immagine riflessa nello specchio. Quello che vedeva non le piaceva, era ossessionata dalla magrezza, non era mai abbastanza snella e così ha iniziato a rifiutare il cibo. La giovane donna abita nella città di Victoria, in Australia, e quando aveva 15 anni i medici le hanno diagnosticato una grave forma di anoressia nervosa. Si era privata di tutto nella speranza di diventare come una piuma, pensava che solo in quel modo sarebbe stata finalmente felice: “C’era qualcosa nel mio cervello che mi diceva che non ero degna di fare qualsiasi cosa, neppure di mangiare. Auto-punivo il mio corpo non dandogli cibo e bevande”, ha spiegato la ragazza, facendo riferimento alla sua malattia. Ma questa fissazione lentamente la stava portando verso la morte, stava completamente annullando se stessa. Con il passare del tempo, è dimagrita moltissimo, arrivando a pesare 30 chili. (continua dopo la foto)








Sebbene il suo peso fosse come quello di una bambina, Courtney non si rendeva conto di avere un problema. Solo il ricordo del dolore che provava in quel periodo buoi, oggi la fa rabbrividire. In alcuni momenti, era così debole che non riusciva neppure a sedersi o ad aprire gli occhi. Addirittura, anche quando è finita in ospedale, dove è stata alimentata con un tubo, cercava di farsi forza e camminare il più possibile, così da perdere calorie. Una guerra dalla quale stava uscendo perdente. Per fortuna, è riuscita a porre fine a questo terribile incubo, a darle forza è stato il suo sogno di avere dei bambini e di costruirsi una famiglia in futuro. Quando ha realizzato che se avesse continuato su quella strada si sarebbe spenta, pensando invece a quella che sarebbe potuta essere la sua vita, ha capito che doveva vivere e amarsi. (continua dopo le foto)






  



 


Ma prima di arrivare a questo risultato sono passati 12 lunghi anni di dolore. Oggi, Courtney sta lentamente guarendo e tornando alla normalità, anche se ne ha ancora di strada da fare. Dopo così tanto tempo trascorso a combattere contro il disturbo alimentare, ha deciso di raccontare la sua storia. La speranza è che la cosa possa aiutare tutte quelle che non accettano il proprio corpo e che guardano al loro peso in modo ossessivo, desiderando a tutti i costi la perfezione. L’anoressia non è una scelta, è una malattia terribile, ma può essere sconfitta, basta cambiare il proprio modo di pensare ed evitare che la malattia arrivi a “consumare” il corpo. Courtney ha dimostrato che è possibile ricominciare dopo la malattia.

Ti potrebbe anche interessare: ”Sono cicciona”. Sempre al top della forma, con un fisico ”illegale”, Belen Rodriguez ammette di essere ingrassata postando una foto davanti allo specchio. Ma il web reagisce male a quello scatto e la bella showgirl viene presto ”demolita”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it