”Denti da squalo”. Questo è il primo sorriso di Jenna dopo 10 anni: è affetta da una malattia genetica che ha fatto diventare i suoi denti triangolari, appuntiti e fragilissimi. Se credete che sia un’esagerazione, guardate come era prima


Dopo 10 anni, sorride per a prima volta. Finalmente Jenna Pfaff, 21 anni, di San Jose, in California, è una donna felice. Perché prima non lo era? Per via dei suoi denti appuntiti ‘’da squalo’’ provocati da una rara malattia. Per via di quei denti tutti la prendevano in giro e Jenna ha passato un’infanzia e un’adolescenza terribili: i suoi compagni di classe crudeli non si preoccupavano di quello che lei poteva provare e la deridevano. Così lei aveva smesso di sorridere. E cercava di stare il più possibile con la bocca serrata affinché nessuno vedesse cosa c’era nella sua bocca. Tutto inizia quando Jenna ha 8 anni: le viene diagnosticata una displasia ectodermica, una rara e grave malattia genetica che affligge le ossa, i denti, i capelli e non solo. ‘’Denti da squalo’’ a scuola la chiamavano così e la bimba, che già odiava quell’aspetto diverso, si sentiva ancora più brutta e a disagio. Così, quando era in pubblico, evitata di sorridere. Ma il problema non è solo estetico: dopo un po’ di tempo dalla diagnosi, i suoi denti iniziano a sgretolarsi e a cadere. La ragazza è disperata e vuole fare qualcosa. Continua a leggere dopo la foto








Ha fretta di operarsi così potrà tornare a sorridere e, finalmente, potrà smetterla di nascondersi. Lo scorso mese è iniziato il processo che la porterà ad avere una bocca nuova: le sono stati tolti tutti i denti e, in attesa dell’impianto di quelli nuovi, mentre le gengive si rafforzano, le sono stati messi dei denti finti temporanei. La ragazza nel frattempo sta facendo un fund raising: vuole raccogliere 25 mila dollari per pagare il costoso intervento che, altrimenti, non potrebbe permettersi. Da quando ha fatto l’intervento, Jenna è di nuovo felice. E quelli non sono neanche i denti definitivi! ‘’Più crescevo, più i miei denti erano diversi da quelli degli altri bambini – ha raccontato la ragazza, laureata di veterinaria – erano appuntiti e fragili. Avevano una forma triangolare e tutti mi chiamavano denti di squalo’’. Continua a leggere dopo le foto








 

‘’Mi mettevano così a disagio… Li odiavo: tutti mi prendevano in giro a causa loro. Poi sono iniziati a cadere e la situazione è persino peggiorata. Gli altri mi avevano iniziato a chiamare ‘la ragazza con la bocca incasinata’. È stato orribile’’. Nel frattempo Jenna si specializza si specializza a sorridere senza mostrare i denti ma la sua vita è impossibile: i suoi denti cadono quando li spazzola o quando mangia anche cibi morbidi come le banane. Così il mese scorso si sottopone all’intervento e ora è in attesa di raccogliere i soldi per poter mettere i denti definitivi. ‘’Già mi sento un’altra: posso sorridere e aprire la bocca: non mi sembra vero”. Siamo felici che Jenna sia di nuovo felice. E speriamo che riesca a raccogliere tutti i soldi necessari per l’intervento definitivo.

”Mi vuoi sposare?”. Lui le chiede la mano e lei, dopo qualche giorno di depressione, fa girare il rete le foto dei suoi denti inguardabili. Se fa un gesto così estremo, una motivazione c’è. Ed è molto valida…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it