“La mia faccia era deturpata, avevo macchie, funghi e asma: un incubo”. Per una scelta banale (e che fanno tantissime donne), il suo corpo crolla a pezzi. I medici non capiscono la causa, poi un giorno arriva la verità: ecco cosa la stava avvelenando


 

Non tutte le donne sono soddisfatte del loro corpo. Se un giorno bisognava accontentarsi di quello che madre natura ci aveva dato, magari aiutandola con sana alimentazione e sport, adesso è veramente possibile modificarsi da capo a piedi. La chirurgia estetica ha fatto passi da gigante e tra l’altro è diventato un lusso leggermente più economico rispetto a qualche anno fa. Tra gli interventi più richiesti dalle donne (oltre alla rinoplastica, un evergreen) c’è la mastoplastica additiva, ovvero l’ingrandimento del seno. Ora chi decide di sottoporsi a un intervento di questo tipo a tutto pensa fuorché di soffrire di malattie legate alle protesi. Eppure, una cosa di questo tipo è accaduta alla Kathy Richmond, una donna di 38 anni di Reading, in Gran Bretagna che, suo mal grado, ha vissuto una situazione davvero surreale, come raccontato dal Mirror. Dopo l’ultima gravidanza il suo seno era diventato poco tonico e rilassato, non si vedeva più come una volta e per questo ha preso la decisione di sottoporsi all’intervento. Ne aveva sentito parlare anche da alcune conoscenti e tutte si erano sentite molto soddisfatte, quindi ha pensato che poteva essere una soluzione adatta a lei. (continua dopo la foto)








Finalmente è arrivato il giorno dell’intervento e Kathy era molto emozionata, sapeva che ogni operazione ha un margine di rischio, ma lei era molto determinata e soprattutto non vedeva l’ora di avere il suo nuovo seno. Entra in sala operatoria e tutto va per il meglio: intervento riuscito, protesi inserite. Dopo il necessario tempo post-operatorio di assestamento, il risultato era sorprendente e la donna amava il suo nuovo look. Così è stato per un periodo relativamente lungo. Infatti per due anni tutto è andato bene e nessuno poteva certo immaginare che invece nel suo corpo stava succedendo qualcosa di brutto. Infatti esattamente dopo 24 mesi dall’operazione hanno iniziato a comparire i primi problemi. (continua dopo le foto)








 


La donna infatti ha iniziato a soffrire di sintomi apparentemente non legati alle protesi come nausee, capogiri, depressione, perdita di peso e di capelli: “Sul mio viso sono comparse delle macchie, l’asma che avevo da bambina è peggiorato, è comparsa l’ansia e sulle mie unghie si sono sviluppati dei funghi. È stato terribile”. Per nove lunghi anni, dal 2007 al 2016, Kathy ha sofferto di diverse malattie e ha speso più di 50mila euro in medici, cure e rimedi naturali fino a che ha incontrato un esperto in omeopatia che ha ipotizzato che la causa dei suoi problemi potessero essere le protesi al seno. Dopo averle rimosse, e aver speso ulteriore denaro, la donna ha iniziato a sentirsi meglio e tutti i sintomi sono spariti. Sembra quindi che la Richmond abbia sofferto della sindrome causata dalle protesi al seno, che non è ancora ben conosciuta a livello scientifico, ma che si è già presentata in diversi casi.

Ti potrebbe anche interessare: “Vi prego aiutatemi!”. Si sveglia con un brufolo orrendo e decide di schiacciarlo. Dopo poco inizia a gonfiarsi come un pallone e a sentire male. Così corre in ospedale e i medici restano senza parole. Cosa le è successo: la motivazione choc

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it