Choc in ospedale. Allatta la sua bambina appena nata per la prima volta, ma quando abbassa la testa su di lei, nota qualcosa di ”strano”. Così chiama l’ostetrica e scopre la verità. Un trauma che ancora non ha superato


Questa è la classica storia che lascia il segno e che sconvolge. Perché nel 2017 è difficile credere che succedano cose di questo tipo. E invece, a quanto pare, cose di questo tipo succedono eccome. Lisa Carthy, 34 anni, del West Yorkshire, aveva partorito la sua piccola con un taglio cesareo d’urgenza. La bimba aveva difficoltà respiratorie e l’unico modo per non mettere a rischio la sua vita era farla nascere con un cesareo. Tutto va per il meglio e Lisa può finalmente abbracciare la sua bambina. E nutrirla. Dopo il parto, la piccola viene lavata, visitata, controllata, poi viene portata alla mamma per il contatto pelle a pelle. Poi la bimba viene portata al nido dell’ospedale e, dopo un po’, portata alla mamma che provvederà ad allattarla. È proprio mentre le offre il seno che si accorge che il nome che la piccola ha sulla targhetta che viene messa alla nascita è sbagliato. Allora chiama l’ostetrica e le fa notare l’errore. Solo allora l’ostetrica si rende conto di aver commesso un errore madornale: la bimba ha il nome giusto sulla targhetta. E allora? Semplice: alla mamma era stata portata la bambina sbagliata. Continua a leggere dopo la foto








La sua bambina era nella camera a fianco. La donna è sconvolta: non può credere di aver allattato un’altra bambina. Non può credere che in questo mondo possano succedere ancora queste cose sconvolgenti. Quando scoprono l’errore, Lisa viene sottoposta a un test del sangue: in ospedale vogliono essere certi che non abbia passato qualche malattia alla bimba non sua. Al di là dello choc iniziale, la donna ha avuto serie difficoltà, all’inizio, a legare con la sua bambina. Non si fidava e non riusciva a lasciarsi andare completamente neanche quando aveva tra le braccia la sua piccola Amira. ‘’Quando ho detto all’ostetrica che la piccola aveva il nome sbagliato, ho continuato ad allattarla. Poi quella è tornata e mi ha detto che stavo allattando la bambina sbagliata’’ ha raccontato al Sun. Continua a leggere dopo le foto








 

‘’Mi hanno detto che avevano fatto confusione e io ho chiesto come fosse stato possibile. Nessuno mi ha mai risposto”. Per una donna che ha appena partorito, queste sono notizie assurde… Lisa era stata ricoverata al Pinderfields Hospital di Wakefield 3 settimane prima della nascita della piccola Amira che oggi ha 4 mesi. Dopo la nascita, per problemi respiratori, la bimba era stata messa in un’incubatrice. Ma le ostetriche non si erano rese conto che la bimba era stata spostata in un altro lettino e hanno portato a Lisa la bimba sbagliata. Lisa è rimasta sconvolta anche perché ha scoperto che la sua bimba era stata nutrita con il biberon invece che con il seno della mamma. ‘’Mi fidavo delle ostetriche – ha detto – ora ogni volta che guardo la bimba ancora mi capita di pensare se sia davvero la mia’’. Dopo 4 mesi il trauma è ancora vivo nella mente della donna: nessuna madre dovrebbe provare un dolore simile.

Si sveglia nel cuore della notte per allattare il piccolo John di 7 settimane ma si addormenta e succede il peggio. Una mamma sconvolta da una tragedia devastante

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it