“Ti scongiuro amore mio, mangia!”. Il grido disperato di una madre che vede la sua bambina dimagrire fino a scomparire. Poi una visita dal medico la sconvolge: “Rischi l’infarto”. A quel punto decide di chiedere aiuto ed eccola oggi: splendida e sana


 

Era minuscola, pesava appena 38 chili e si faceva moltissimi selfie per mostrare fino a dove era riuscita a stringere il suo giro vita. Fino a quando un giorno, prima di salire su un aereo, un medico l’ha avvertita che in quelle condizioni avrebbe potuto rischiare un arresto cardiaco da un momento all’altro. In quell’attimo nella testa di Hayley Harris, ragazza britannica di 23 anni, è cambiato tutto. Ha scelto di risalire la china e per farcela ha chiesto aiuto ai social. La giovane ha raccontato come è arrivata a tanto e come il modello di donna super magra l’avesse sconvolta: “Vedevo queste immagini di donne magrissime e ho iniziato a voler diventare così”. Praticamente non mangiava più, era arrivata a pesare pochissimo, aveva perso la fiducia in se stessa e la situazione stava diventando incontrollabile, visto che cominciava a soffrire anche di attacchi di panico. Così la 23enne ha creato un profilo Instagram dove giorno dopo giorno ha postato selfie per i suoi oltre 5.000 follower condividendo la sua battaglia contro l’anoressia nervosa. Ha prima mostrato le sue fotografie da anoressica fino ad arrivare alla totale guarigione. (continua dopo la foto)



“Ho scelto – ha raccontato Hayley – di fare vedere a tutti come mi ero ridotta e poi condividere questa mia lotta per verificare che la strada presa mi portasse a risultati reali. È stato di grande aiuto, una terapia incredibile e ho voluto mostrare a ragazzi e ragazze che il recupero è possibile. Mi sono stati d’aiuto anche moltissimi sconosciuti”. Hayley ha sofferto per anni di disturbi alimentari ma lo scorso anno ha toccato l’apice della sua malattia: “Soffrivo di attacchi di panico, bruciori di stomaco e crampi. Mangiavo solo pochi biscotti e qualche caffè e ignoravo i morsi della fame. I miei familiari e i miei amici hanno più volte tentato di aiutarmi ma io ho sempre rifiutato. Ero contenta di perdere peso, ma ormai tutto era completamente fuori controllo, io mi sentivo malissimo”. (continua dopo le foto)



  

“And I said to my body softly ‘I want to be your friend.’ It took a long breath and replied ‘I have been waiting my whole life for this.'” ❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤ Today marks the start of #NEDAWareness and I wanted to share my biggest transformation picture to date. My journey to healthy began just after the photo on the left and has, so far, taken me to the photo on the right. The physical is obvious but the mental is personally my biggest, most noticeable difference. I was in an awfully dark place in October, in hindsight I realise how much this illness cost me and just how much I/my loved ones sacrificed as a result. It took being told my heart was giving up on me to realise how much I was and could finally lose. It was with the little strength I did have left, the unwavering love of my family, the extraordinary faith of my friends and every single one of their brave smiles of hope that I found the courage to smile back. Now here I stand with this second chance at life. Of course I struggle with recovery somedays but this photo has dragged me through the darkest ones because now I realise that I destroyed my body for a peace of mind I never achieved. I lost so much but gained so much more then weight for recovering. I’m not admitting it’s easy but I can promise you it is worth it and I hope this photo shows to even one person that there is life beyond this illness. Please share with me or tag me in your stories-We are an unstoppable force and I am so incredibly proud of everyone else fighting this by my side. ❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤ #IAmMoreThan anorexia

Un post condiviso da Anorexia RECOVERY•HayleyHarris (@bitingback) in data:

 


Fino a quando due giorni prima di salire su un aereo Hayley è andata dal medico. Aveva una frequenza cardiaca di 40 battiti al minuto (normalmente è 60-90) e il dottore le ha detto che se avesse volato avrebbe rischiato un arresto cardiaco: “Ho avuto paura, inutile dirlo”. Dopo quei terribili momenti, Hayley è stata ricoverata in ospedale nel mese di novembre e ha con forza e tenacia combattuto la sua battaglia fino a quando non è stata dimessa, a gennaio: “Ero contenta di essere viva e il sostegno che ho avuto è stato molto importante, mi ha aiutata moltissimo a superare i momenti difficili”. Ora Hayley pesa oltre 50 chili e dice: “Non sono mai stata così felice”.

Ti potrebbe interessare anche: “Ma quanto sei brutta, ti lascio”. Parole spietate dette dal marito che dopo 8 anni d’amore la scarica su due piedi. Lei è depressa, si sente brutta, grassa e fallita. Così prende una decisione epocale e si trasforma in un’altra donna: come è diventata