“È partita a tutta velocità”. Choc a Milano: una donna ingrana la marcia sbagliata e distrugge la barriera del parcheggio del supermercato finendo nel balcone di una casa sottostante. A bordo con lei anche un’anziana e una bimba di 11 anni: le loro condizioni


 

Una storia assurda per quanto incredibile: a veder le foto sembra di assistere a un fermo immagine di un film, in realtà è accaduto davvero. Poteva però trasformarsi in tragedia quello che è accaduto a San Giuliano. Un’Audi A3 con a bordo 3 persone ha sfondato un parapetto nel parcheggio di un supermercato in via Papa Giovanni XXIII. Secondo quanto è stato ricostruito dalle forze dell’ordine, la guidatrice (a bordo due donne di 60 e 30 anni oltre a una bimba di 11) per cause da accertare ha ingranato una marcia sbagliata e ha dato gas. Completamente nel panico, non è riuscita a frenare e ha sfondato la protezione finendo in un balcone dello stabile vicino. Sul posto, chiamati dai molti testimoni, sono giunti l’elisoccorso inviato dal 118 e l’ambulanza. Inizialmente le condizioni delle ferite sembravano gravi, poi invece, per fortuna, si sono rivelate meno serie e si sono potuti tranquillizzare i familiari. Sono tutte state portate all’ospedale di Vizzolo per i controlli di rito ma dovrebbero essere dimesse presto. Sul posto le forze dell’ordine stanno ricostruendo l’accaduto. (Continua a leggere dopo la foto)







L’episodio richiama alla mente quanto accaduto poco tempo fa a Torino, dove una donna, scambiandola per l’ingresso del parcheggio sotterraneo, ha imboccato con decisione la scala di accesso alla stazione della metropolitana in piazza Carlo Felice. Peccato che l’abbia fatto al volante di una Jeep. Era successo a Porta Nuova, all’ingresso che si affaccia su via Sacchi. Per fortuna non ci sono stati feriti ma l’accaduto ha comunque spaventato i passanti e gli utenti del metrò. È evidente che si sia trattato di un errore dell’automobilista, forse convinta di imboccare l’ingresso del nuovo parcheggio sotterraneo della stazione di Porta Nuova. La macchina era una Jeep Compass guidata da una donna di nazionalità albanese residente nel Cuneese. Sul posto, anche lì, subito la polizia municipale per rilevare i danni all’ingresso del metrò. (Continua a leggere dopo la foto)








 

Nel ricostruire l’accaduto, gli incaricati del Gruppo Torinese Trasporti hanno accertato che l’automobilista, che viaggiava assieme a un’amica, intendeva effettivamente scendere nel parcheggio sotterraneo da poco inaugurato e ha cominciato a seguire le indicazioni della segnaletica orizzontale gialla rivolta ai non vedenti (prevede alcuni solchi che i ciechi seguono con il bastone fino ad arrivare a destinazione) che conduce però alla metropolitana. Nel momento di imboccare la rampa, tuttavia, la donna stava chiacchierando con la passeggera e si è accorta in ritardo che si trattava in realtà di una scala pedonale.

Ti potrebbe interessare anche: “Non ci crediamo ancora”. Decide di suicidarsi da uno dei ponti più alti della città: si butta, ma quando sta per toccare terra una macchina passa proprio in quel punto e quello che accade è incredibile. Cosa è successo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it