”È disgustoso”. Condivide le foto del suo bambino con la bocca e il volto ricoperti dalle mosche e racconta il suo dramma. Una storia assurda che ha un’ambientazione peggio di un horror


Sono immagini scioccanti, che fanno male al cuore, quelle condivide da Jamieleigh Dale, mamma di due bambini la cui abitazione è infestata dalle mosche. Una piaga senza precedenti, quella delle mosche nella loro abitazione: ci sono mosche ovunque, mosche che svolazzano indisturbate, mosche che si posano da tutte le parti, mosche che ronzano intorno al figlio ed entrano ed escono dalla sua bocca mentre lui dorme o cerca di dormire. Stava quasi per soffocare il figlioletto di due anni, proprio a casa delle mosche: prova a dormire, Stephen, ma si sveglia soffocato dalle mosche che ‘’atterrano’’ sulla sua bocca. Una cosa inconcepibile. Un problema reale dell’abitazione nella quale vivono da 10 mesi che non ha mai trovato una soluzione efficace. Il problema delle mosche, come è normale, peggiora nei mesi estivi. E quelle foto tremende e ripugnanti le condivide, con la speranza che l’associazione Plus Dane possa fare qualcosa di concreto per aiutare le persone che vivono nel comprensorio di Edgewater Park. Così, certo, non si può andare avanti a lungo. È un patimento vero e proprio. ‘’È disgustoso’’. Continua a leggere dopo la foto








‘’Quando ho visto le mosche che uscivano dalla bocca di mio figlio, non potevo crederlo possibile’’ ha detto la donna sfinita. ‘’A volte la notte si sveglia soffocato dalle mosche e allora io uso lo spray per ucciderle ma non faccio che fare ancora più male al mio bimbo: soffre di asma e quegli spray sono veleno e peggiorano la sua condizione’’. Naturalmente la donna ha provato ogni tipo di rimedio per liberarsi delle mosche ma niente ha funzionato. Una situazione davvero spiacevole che sta rovinando la vita a tutta la famiglia: ‘’Il piccolo non è andato all’asilo per 3 settimane consecutive, tutta colpa del malessere accompagnato da diarrea. Di sicuro è stata colpa delle mosche’’, ha aggiunto sconfortata. Continua a leggere dopo le foto








{loadposition intext}

Nonostante le costanti lamentele con la società che le ha dato la casa, nessuno è intervenuto per fare qualcosa di concreto. ‘’È terribile: esci per mezz’ora e, quando torni, la casa è piena di escrementi di mosche. Sto impazzendo. Appena ti siedi, dozzine di mosche arrivano e ti si posano addosso. E i bambini gattonano… Non so più cosa fare: la salute dei miei figli è messa a dura prova da questa piaga: sono costretti, per il fastidio, a svegliarsi anche 8, 9 volte per notte”. Ovviamente non è l’unica ad avere questo problema. Anche la sua vicina di casa, Tanya Mc Neil, vive nello stesso disagio: ‘’È impossibile tenere le finestre aperte’’. L’Agenzia dell’ambiente, informata del problema, aveva investigato lo scorso anno. Ma nulla è stato fatto e quest’anno il problema si è riproposto. I proprietari della ditta hanno detto che hanno messo in atto diverse azioni ma che queste sembrano non aver risolto il problema. Speriamo che le cose cambino. Con la salute (di grandi e piccini) non si scherza.

Torna il caldo e anche le mosche, pronte a invadere le nostre case. Insopportabili, fastidiose e sempre intorno. Ma ora basta, ecco come tenerle lontane

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it