“Ecco cosa vorrei, per favore…”. Non aveva mai smesso di lottare ma, nonostante la sua tenacia, si era dovuta arrendere al cancro al pancreas. Prima di lasciare questo mondo, però, Emily esprime un ultimo desiderio. La distanza è tanta e la richiesta sembra impossibile


 

“Signora, lei ha un cancro”. Così, con queste parole, era iniziata la sua battaglia contro una forma aggressiva di tumore al pancreas. Speranze di successo poche, ma voglia di lottare e di vivere che valevano il doppio. Così Emily ha iniziato subito la terapia. Giorni difficili, una guerra silenziosa che, con il passare dei mesi, si è rivelata purtroppo impossibile da vincere. Le aveva tolto tutto la malattia, ma non il sorriso, così Emily, nelle ultime ore di vita ha deciso di salutare i suoi cari e, prima di dire addio alla vita, ha voluto esprimere un desiderio, come nelle favole, sperando che potesse essere tutto un brutto sogno. Nessun principe azzurro, nessuna grazia, piuttosto bere un ultimo milkshake, ma non uno qualsiasi, bensì quello della sua città di origine, a 600 chilometri di distanza da dove era ricoverata. A raccontare la storia di Emily Pomeranz, poi ripresa dai media di tutto il mondo, è stato il suo amico – e concittadino – Sam Klein, che ha scelto Facebook come mezzo di diffusione. “Qualche settimana fa sono andato a trovare la mia amica in ospedale e le ho chiesto se volesse qualcosa in particolare”. (Continua dopo la foto)







Ha scritto l’uomo sulla sua bacheca. “Mi ha prima risposto di desiderare un cappello dei Cleveland Indians, e io gliel’ho portato il giorno dopo. Poi mi ha chiesto un ultimo milkshake al caffè del Tommy’s Restaurant di Coventry”.
La 50enne, riporta l’edizione italiana dell’ Huffington Post, ha richiesto espressamente un milkshake prodotto da un ristorante di Coventry (dov’era nata, in Ohio), nonostante fosse in cura in un paese vicino a Washington, capitale degli Stati Uniti. “Sapendo che Emily non sarebbe potuta mai più tornare in Ohio, ho mandato una mail al ristorante, pregandoli di consegnare un milkshake alla bellezza di 600 chilometri di distanza”. (Continua dopo le foto)








 


Poi continua: “Pochi giorni dopo ho ricevuto una chiamata dal titolare del locale che mi ha detto: ‘Sì, faremo in modo di riuscirci'”. La donna non sapeva che l’amico avesse ottenuto l’ok del Tommy’s Restaturant e nel vedere arrivare il suo milkshake si è commossa. “Ne ha parlato per giorni e giorni con tutti, ci ha fatto molto sorridere”. Emily ora è morta, ma prima di lasciare questo mondo ha potuto gustare la bevanda comprata tante volte nelle sua infanzia, quando la vita non faceva male e tutto era un imperdibile, immenso e bellissimo cielo sereno.

“È malata di cancro”. La famosa attrice, recentemente al centro di una polemica molto violenta, pubblica questa foto per sostenere la sorella colpita dal tumore. Un gesto stupendo che ha fatto subito il giro del web: “Un’emozione grandissima”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it