”Sono sfregiata e ho dolori tremendi”. Ha le sopracciglia troppo sottili e, per dare profondità allo sguardo, va dall’estetista per farsele tatuare. Ma, il giorno dopo la procedura, inizia il suo calvario (non ancora finito)


 

Le sue sopracciglia erano troppo sottili, a lei non piacevano ma, nonostante i tentativi di farle crescere, non è riuscita a ottenere il risultato sperato così Amanda Coats, di Melbourne, mamma di 3 bambini, ha deciso di tatuarsi l’arcata sopracciliare. Voleva dare profondità allo sguardo così ha preso appuntamento dall’estetista per procedere. Era tranquilla e serena: il tatuaggio alle sopracciglia è una pratica molto comune e non temeva gli effetti collaterali. Poi, però, si è pentita amaramente e ha condiviso sui social la sua esperienza da incubo. Il suo post, nel giro di poco, è diventato virale. Avete intenzione di fare un tatuaggio alle sopracciglia? Non avete alcuna intenzione ma volete sapere comunque a cosa si va incontro? La storia di Amanda vi farà riflettere. Ma prima vi farà venire la pelle d’oca. Così come le foto. È successo che, dopo aver fatto il tatuaggio, Amanda abbia contratto un’infezione. L’infezione, poi, le ha fatto letteralmente cadere tutta la pelle circostante. Sì, le ha fatto cadere la pelle. Se siete sensibili, non soffermatevi a guardare le foto che sono impressionanti. Continua a leggere dopo la foto







Nel post pubblicato su Facebook, Amanda ha spiegato che l’estetista, mentre lavorava su di lei, lavorava anche sul volto di un’altra persona. Ennesima dimostrazione che fare due cose insieme è una pessima idea: ‘’Aveva molta fretta – ha scritto – l’estetista entrava e usciva dalla stanza dove ero sdraiata: si occupava anche di altri clienti mentre mi tatuava le sopracciglia. Non solo rispondeva al telefono e al campanello: stava proprio facendo il tatuaggio alle sopracciglia anche a un’altra persona’’. Errore. ‘’Non metteva dei guanti nuovi ogni volta e questo ha fatto sì che i guanti vecchi non fossero completamenti sterili’’ ha aggiunto. Come poi ha spiegato al Daily Mail Australia, il giorno dopo il trattamento si è svegliata con un gran dolore e ha notato che la pelle intorno alle sopracciglia si stava spellando. Continua a leggere dopo le foto





 

‘’Sono tornata subito al centro estetico spiegando all’estetista cosa stesse succedendo e lei ha risposto che era normale: era la reazione del pigmento di colore’’. Ma Amanda insiste: ‘’Ho cercato di spiegarle che la mie pelle stava venendo via e il colore stava svanendo e lei non ha fatto altro che rimuoverla. Sulle sopracciglia c’era del pus, la zona era tutta gonfia e anche la zona del contorno occhi si era completamente gonfiata ma lei continuava a ignorarmi’’. Poi torna a casa ma, nei giorni successivi, continua a tempestare l’estetista di foto del suo volto devastato ma l’estetista non reagisce. Così la donna è costretta ad andare dal medico che le prescrive degli antibiotici che sta ancora prendendo. ‘’Devo ancora coprire la ferita, ho ancora dei dolori tremendi alla faccia e alla testa e sono sfregiata. Credo che le cicatrici resteranno’’. Quando poi il Daily Mail ha tentato di contattare l’estetista, questa ha detto che Amanda l’ha contattata solo 14 giorni dopo la procedura”. Una bugia. Una storia triste, quella di Amanda, che tutti devono conoscere per evitare di trovarsi in situazioni simili.

Prende un pennellino, lo strofina su una saponetta umida e lo passa sulle sopracciglia. In un secondo, ecco cosa succede. Se non ti fidi, non sai che ti perdi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it