“Eccomi… e il mio sogno era fare la ballerina”. Brittney ha 14 anni e da tre soffre di una terribile malattia che l’ha ridotta in queste condizioni. Ma non è finita qui: la ragazza soffre dolori atroci e la sua vita è un calvario. Cosa è successo


 

Come tutte le ragazze della sua età ha tanti sogni. A 14 anni è normale avere una vita spensierata: scuola, amici, sport, magari un fidanzatino. Il più delle volte è così, ma purtroppo ci sono adolescenti che hanno una vita molto complicata e non per loro responsabilità. Brittney Morris è una ragazzina di Perth in Australia e ha sempre sognato di fare la ballerina, fin da quando era piccola non voleva fare altro e nel suo futuro si vedeva come una grande étoile. Ma la 14enne non è fortunata, perché il destino le ha riservato una brutta sorpresa. Infatti, da tre anni le è stata diagnosticata la scoliosi idiopatica, una gravissima deformità evolutiva della colonna vertebrale che appare durante l’età adolescenziale e che progredisce durante la crescita. A questo punto Brittney ha la schiena a forma di S e le sue condizioni di salute peggiorano giorno dopo giorno, tanto che sta vivendo in preda alla sofferenza e ai dolori. Non solo il suo più grande desiderio è si è infranto contro la crudele realtà, ma quello che deve patire è profondamente ingiusto. Sia lei che i suoi genitori sono profondamente affranti e addolorati per questa situazione. (continua dopo la foto)








Naturalmente, Brittney si sottopone a cure ed esami di continuo per vedere l’avanzamento della sua malattia e le ultime radiografie hanno rappresentato una situazione decisamente gravissima, la colonna vertebrale è curvata a tal punto che la cosa è ben visibile a occhio nudo. Ovviamente, per la giovane età della ragazza, anche in termini di risposta del fisico, i medici stanno cercando di studiare una soluzione per restituirle la vita che merita. A questo l’unico rimedio per raddrizzare la sua schiena sembra essere un intervento chirurgico molto innovativo che prevede una fusione spinale, il cui prezzo però è molto elevato. A detta dei dottori se tutto ciò andasse come previsto, finalmente Brittney potrebbe ricominciare a ballare. Ma purtroppo i problemi per questa famiglia non sono finiti. (continua dopo le foto)

 








Questo genere di operazione infatti ha un costo molto elevato e i coniugi Morris non hanno il denaro sufficiente per pagarlo, senza contare la lunga riabilitazione a cui la loro figlia dovrebbe sottoporsi. Così, la coppia ha deciso di lanciare una campagna fondi per trovare il denaro sufficiente per l’intervento sulla nota piattaforma GoFund.Me. Michelle, la mamma della ragazza, ha scritto un lungo messaggio per spiegare la situazione e ha detto che Brittney “ballava da quando aveva 2 anni, la sua vita ora non è più la stessa. Si è sottoposta già a un trattamento curativo ma le ha lasciato solo contusioni e ferite lungo la schiena”. Anche se si tratta di un intervento invasivo, il cui recupero sarà lungo ed estenuante, Brittney spera di poter volare presto in America, così che la sua vita possa tornare a essere normale. Il suo sogno è essere come tutti i suoi coetanei e cominciare un nuovo capitolo della sua esistenza in cui non dovrà più preoccuparsi della sua colonna vertebrale curvata. Fino ad oggi la famiglia Morris ha raccolto 77mila dollari, ma l’obiettivo è arrivare a 200mila.

Ti potrebbe interessare anche: È ridotto a pelle e ossa. I suoi muscoli sono atrofizzati e la sua spina dorsale è curva. ”Sembro il gobbo di Notre Dame”, dice lui. Trent’anni e una forza da combattente, la malattia non l’ha mai sconfitto e oggi racconta la sua rivincita

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it