”Ma ti sei vista?”. La danza classica è la sua passione più grande ma le sue cosce non hanno ”il buco” e lei non si sente all’altezza e precipita nel baratro. La sua vita cambia grazie a uno sconosciuto


 

Il suo sogno era diventare una ballerina, così Victoria Spencer, oggi 22 anni, danza e danzava e danzava. Dalla mattina alla sera. E si allenava e andava a correre e faceva centinaia di addominali nella speranza di veder comparire la ‘’tartaruga’’ e di veder sparire la ciccia tra le sue cosce che si strusciavano. Un giorno la maestra di danza dice una frase che per Victoria suona come un ultimatum: ‘’Il vostro corpo è il vostro curriculum vitae: dovete presentarvi in un certo modo’’. E la ragazza, che non si sente bella, che, anzi, si vede grassa e lontana dallo stereotipo di ballerina, inizia a mangiare sempre meno. Fino ad arrivare a 600 calorie al giorno, praticamente nulla per una che, come lei, fa attività fisica tutto il giorno. Il suo corpo è scheletrico: le si vedono le ossa e il suo viso è smunto e sofferente. Tutti notano il suo eccessivo dimagrimento – sia a casa che a scuola – ma non c’è niente da fare: Victoria va dritta per la sua strada e non ascolta nessuno. Fin quando un giorno, nel 2014, in crociera, non incontra un fotografo che le si avvicina e le fa presente di essere di una magrezza insana. Continua a leggere dopo la foto



L’incontro con quell’uomo sconosciuto, evidentemente, le serve. Così, quando torna a casa dalla vacanza chiama il suo analista e gli dice di essere pronta a guarire. Pian piano ricomincia a mangiare e a prendere peso. Quando il suo corpo è ormai sano e forte, iniziano di nuovo i problemi che, lì per lì, Victoria non riconosce. La ragazza decide di cominciare a praticare body building – anche perché anche il suo compagno Michael Robinson, 29 anni ha la stessa passione – con tanto di competizioni. Ma la situazione non migliora: anche in questo caso torna a fissarsi ossessivamente con il cibo e a stare male. Victoria, che fa la personal trainer, ha raccontato al Mirror: ‘’Quando ero in vacanza tutti mi guardavano: in costume, in effetti, ero spaventosa, ma io non me ne rendevo conto. Oggi, a guardare quelle foto di allora, mi viene da svenire’’. Continua a leggere dopo le foto 



 

Quando si rende conto che anche il body-building diventa un’ossessione, la smette. ‘’Non uscivo più neanche a farmi un drink con gli amici tanto ero ossessionata dalle calorie’’. Ora, però, Victoria sta bene: ‘’Oggi quando mi sveglio sono felice e fiera di me e del mio corpo femminile: prima sembravo una bambina malnutrita; adesso sono l’immagine della salute. Sono guarita perché la mia mente è cambiata e non penso più solo agli addominali o al thigh gap’’. Cosa l’ha aiutata? Un diario dove scriveva tutti i giorni dove annotava i cibi assunti e i progressi fatti. ‘’Oggi mangio spaghetti al ragù e tutto ciò che mi va, faccio sport ma senza esagerare e sono felice”. 

Leggi anche: Le sue gambe che ”strusciavano” la facevano sentire uno schifo, così decide di fare di tutto pur di ottenere il ”buco tra le cosce”. È così che ha inizio il terribile calvario di India…