“Le hanno tagliato la testa!”. Parto choc. Era felicissima di aspettare la sua bimba e tutto andava per il meglio. Arriva il giorno della nascita ma in sala operatoria scoppia il caos: “È tutta colpa dei medici!”. Un’intera famiglia sconvolta


 

Era al settimo cielo, la sua bimba stava per nascere. Emma Edwards è una ragazza scozzese della cittadina di Wick e quando ha saputo di essere rimasta incinta era molto emozionata. Nel corso della gravidanza tutto era andato bene, nessun disturbo e nei mesi della gestazione Emma si è preparata alla nascita della sua bambina. Lo scorso settembre è arrivato il giorno in cui la ragazza doveva partorire, aveva le doglie, ma la piccola era troppo grande e non era neanche nella posizione migliore, per quel motivo i medici del Raigmore Hospital di Inverness hanno deciso che sarebbe stato meglio procedere con un parto cesareo. In questo modo, sostenevano i dottori, sia la mamma che la piccola non avrebbero corso nessun rischio. Così, la giovane donna è entrata in sala operatoria. Durante l’intervento però qualcosa non è andato per il verso giusto. Il medico che ha praticato l’operazione ha fatto un errore clamoroso e molto rischioso per la vita della bimba: le ha tagliato accidentalmente anche la testa, lasciandole un’enorme cicatrice sulla parte laterale del capo che si estende dall’occhio all’orecchio. (continua dopo la foto)



Emma si è subito resa conto che qualcosa non andava, visto che appena la sua Karmen è uscita dalla sua pancia, non gliela hanno appoggiata sul seno come si fa sempre in questi casi. La bambina doveva essere medicata e ricucita, e la giovane mamma era sconvolta dalla paura. Fortunatamente la cosa si è risolta, ma è stato un vero choc. Il medico s è poi giustificato affermando che l’incidente era stato causato dal fatto che la donna non aveva comunicato a nessuno che le si erano già rotte le acque quando è finita in sala operatoria. “La nascita di mia figlia è stata un disastro dall’inizio alla fine. I medici non ci hanno mai chiesto nulla, non hanno avuto nessun contatto con noi”, ha spiegato  la donna ancora sotto ancora sconvolta. Karmen ha inoltre dovuto aspettare che arrivasse un chirurgo da un altro ospedale prima di avere i punti su quella ferita provocatale durante la nascita. (continua dopo le foto)



 

Dopo l’accaduto il nonno di Karmen ha dichiarato che tutta la famiglia è rimasta sconvolta dall’accaduto, considerandolo davvero scandaloso. Il servizio sanitario britannico, dopo il fatto,  ha avviato un’indagine per capire cosa è successo realmente durante quella giornata. I infatti chirurghi rischiano grosso, visto che dovrebbero essere capaci di operare in piena sicurezza, comunicando quali sono i rischi che si corrono quando si finisce sotto i ferri. Il caso ha scatenato le preoccupazioni di moltissime future mamme che di sicuro ci penseranno su due volte prima di ricorrere a un parto cesareo quando arriverà il momento di mettere al mondo il loro bambino.

Ti potrebbe interessare anche: “Ce ne occupiamo noi”. Caso Charlie Gard, non è ancora finita. L’appello dei genitori per il figlio affetto da una grave malattia trova una risposta inaspettata che potrebbe cambiare tutto