“Crampi e vomito erano il pane quotidiano”. A 23 anni Sophie pesa 42 chili. I genitori, disperati, pensano che sia anoressica e la portano dal medico, ma dopo le analisi, arriva la diagnosi choc: “Se non smette muore”. Ecco cosa aveva


 

Quando l’incubo è iniziato Sophie Ward aveva 23 anni. Era il 2015 e la sua vita sembrava andare alla grande: c’era la famiglia, c’erano gli amici, lo studio e nulla sembrava poterla scalfire. Poi a un certo punto ha iniziato a stare malissimo, pur mangiando tutto quello che le piaceva, come pizza, formaggi, pasta, le venivano degli incredibili dolori allo stomaco e vomitava. L’appetito non le mancava, ma niente, qualsiasi cosa mandava giù era solo fonte di malessere. Così la giovane ha iniziato a mangiare sempre meno, iniziando a perdere peso in modo vertiginoso. I suoi genitori, Michele e Julie di 59 e 54 anni, erano preoccupatissimi, perché il rifiuto del cibo da parte della ragazza era un fatto assolutamente insolito. Così, hanno iniziato seriamente a pensare che fosse diventata anoressica. Sophie era arrivata a pesare infatti solo 42 chili, veramente troppo pochi e a vederla era diventata pelle e ossa. A quel punto la coppia decide che è arrivato il momento di portare la loro figlia da un medico: così non poteva per nulla andare avanti. Ma quello è stato solo l’inizio di un lungo calvario. (continua dopo la foto)



Il medico la sottopose a diverse di analisi e scoprì che Sophie non era affatto anoressica, ma che era intollerante al lattosio e al glutine, quindi le vietò di mangiare i cibi che contenevano queste sostanze. La 23enne però non è mai riuscita a seguire una dieta corretta: “Amavo troppo la pizza e altri cibi”, ha raccontato al Sun, “quindi continuavo a mangiarli e a sentirmi male, perdendo peso in continuazione”. Dopo qualche tempo, quindi, alcuni problemi hanno iniziato a diventare cronici e i crampi allo stomaco erano diventati insopportabili, inoltre le intolleranze a quel punto erano diventate allergie causandole anche, a volte, la sensazione di soffocamento tipica delle reazioni allergiche. Dopo qualche tempo si è peggiorata e il medico l’ha messa a dieta ferrea, togliendole tutti i cibi che credeva le facessero male, ma nonostante questo continuava a perdere peso. (continua a leggere dopo le foto)



 

I genitori di Sophie sapevano bene quello che aveva la figlia, ma lo sguardo degli altri era impietoso: “Tutti credevano fossi anoressica”, ha spiegato, “ero magrissima e non riuscivo a mangiare niente per i dolori, ma tutto quello che desideravo era fare un pasto completo”. Di nuovo la ragazza si è sottoposta a uno screening medico e di nuovoa il responso fu che era diventata gravemente intollerante a lattosio, glutine, uova e lieviti. Ma poi è arrivato il peggio. Infatti, la ragazza decise di seguire la dieta per filo e per segno e tutto sembrava andare per il meglio, fino a quando non ha contratto un virus intestinale che ha rivelato anche la presenza del morbo di Lyme, che sommato alle intolleranze le ha causato la drastica perdita di peso e i crampi. Così ha azzerato tutto e lentamente sta reintroducendo i cibi. Oggi Sophie sta meglio, non è più in pericolo di vita, ma la sua esistenza sociale e amorosa ha risentito molto della sua malattia.

Ti potrebbe interessare anche: “Vomitava di continuo”. Ha 16 anni e sta malissimo. I genitori sono disperati, pensano che sia anoressica o incinta e alla fine vanno dai medici. La diagnosi è terrificante: “In sala operatoria”. Quello che tirano fuori dalla sua pancia è incredibile