Il cibo era diventato una dipendenza e alla fine non riusciva più neanche a camminare: una situazione deprimente e sconfortante. Ma Nikki reagisce, si mette a dieta e il suo cambiamento è epocale. Eccola oggi bellissima, felice e in salute


 

Una situazione che l’aveva portata a stare malissimo, era arrivata a un livello di disperazione tale, che alla fine l’ha fatta desistere dalle sue abitudini veramente pessime. Nikki Webster è una donna di 33 anni, viene dall’Arkansas (Usa) e la sua storia ha fatto il giro del web. Infatti, era arrivata a pesare ben 300 chili e quando si è fatta finalmente visitare dal medico per porre rimedio al problema, il responso è stato tragico: “Signora la sua è un’obesità patologica”. Nonostante ciò, i suoi genitori non la aiutavano a guarire, ma anzi la incoraggiavano a mangiare ancora di più, cucinandole tutto quello che desiderava e portandole il piatto a letto ad ogni pasto. Lei stessa ha ammesso che la responsabilità alla fine era solo la sua: “Questo è quello che mi sono fatta da sola. Il cibo è una dipendenza per me e questa dipendenza mi sta uccidendo. Quando inizia la giornata sono contenta, perché posso mangiare”. La cosa era così sfuggita di mano che ormai non riusciva più ad alzarsi dal letto ed è per questo che ha deciso che era arrivato il momento di dare una svolta alla sua esistenza. (continua dopo la foto)



Un giorno, Nikki ha deciso che doveva assolutamente prendere in mano la sua vita. “Il mio peso è debilitante. E ho sempre forti dolori” ha ammesso la donna. Si è quindi sottoposta a un intervento chirurgico per l’inserimento di un by pass gastrico e ha iniziato a seguire un regime alimentare molto rigido. Dopo 2 mesi era riuscita a perdere ben 100 chili e finalmente è riuscita a compiere di nuovo dei gesti semplici come stare in piedi e lavarsi. “L‘ho fatto per me stessa, il cibo era diventata una dipendenza per me e mi stava uccidendo”, ha raccontato Nikki in lacrime. Per lei è stata una grandissima vittoria e finalmente si sentiva una persona nuova. Ma era ben consapevole che il suo percorso non era ancora terminato. (continua dopo le foto)



 

 

Così i suoi sforzi sono proseguiti e ha continuato a dimagrire, tuttavia restava il problema della pelle in eccesso e così si è sottoposta a un intervento di rimozione del tessuto. Nell’arco di 2 anni, Nikki ha perso ben 206 chili, diventando praticamente irriconoscibile. Quando finalmente ha potuto indossare un paio di jeans non poteva credere ai suoi occhi e si è commossa come una bambina. Oggi è finalmente felice di aver raggiunto dei risultati simili, soprattutto perché ciò influisce in maniera molto positiva sulla sua salute. Adesso si piace, quando si guarda vede una bella donna e per lei l’obesità è solo un brutto ricordo.

Ti potrebbe interessare anche: ”Cicciona”. Si innamora di un ragazzo quando è in vacanza e lui, per scherzare, le dice che è grassa. Inizia così l’anoressia di Niamh. Un inferno fatto di 50.000 addominali al giorno e vestiti taglia 4 anni