Lascia il figlio legato al seggiolino dell’auto per ore sotto un sole cocente. Ma per fortuna un passante lo nota: “Le sue condizioni erano allucinanti”. Quando arriva la polizia trova una situazione tremenda


 

Il caldo estivo è sempre difficile da affrontare, soprattutto i bambini piccoli accusano molto il colpo ed è per questo che dai medici arrivano continue raccomandazioni per tutelare la salute dei più piccoli. Una di queste è non farli uscire quando la temperatura esterna raggiunge livelli d’allarme. Kelly Decorrevont, 35enne di Evansville nello stato  americano dell’Indiana, è madre di due figli ed è stata arrestata per aver lasciato il più piccolo dei due in macchina sotto al sole cocente. La cosa peggiore di tutta questa storia è che la donna, dopo essere stata interrogata dai poliziotti, ha dichiarato di non avere alcun rimorso. Infatti, la Decorrevont ha sostenuto di non sapere neanche che il figlio fosse in macchina in quel momento, in pratica è salita in auto senza accorgersi di nulla. Una ricostruzione dei fatti che non ha convinto moltissimo. Inoltre, come ulteriore giustificazione ha detto che la colpa era della figlia adolescente che aveva messo il fratellino sul seggiolino, senza dirle nulla. In questo modo si è difesa Kelly di fronte agli ufficiali della polizia, quando le hanno chiesto informazioni in merito all’accaduto. (continua dopo la foto)







La motivazione è sembrata veramente assurda, nessuno ha creduto che non si fosse accorta del bambino seduto dietro di lei. Fortunatamente il bambino, sebbene in modo molto rocambolesco, è stato messo in salvo. Infatti, dopo essere scesa dalla macchina la 35enne se ne è andata, lasciando tutto chiuso. Il bambino da solo in macchina è stato individuato da un passante che lo ha notato nella vettura parcheggiata, e così ha subito chiamato la polizia. Il piccolo era rimasto là per oltre due ore e mezza. Il bimbo era lì, legato in macchina sul suo seggiolino auto, stremato dalle forti temperature calde nella totale dimenticanza di sua madre. Per salvare il bambino dall’auto che era diventata un forno, prima di sbloccare le sicure della portiera, la polizia è stata costretta a rompere il vetro di un finestrino con un asta di ferro, momento immortalato in un video ripreso da Doug McGuire, un testimone che si trovava lì. (continua dopo le foto)





 

I poliziotti hanno scritto nel verbale dell’accaduto che il bambino, al momento del salvataggio, era sudatissimo, piangeva ed era molto frustrato. Si stima che, mentre il bambino da solo in macchina restava dimenticato sul sediolino posteriore, il termometro abbia raggiunto i 31°C. Dopo il salvataggio, il piccolo è stato trasportato d’urgenza in ospedale ed è stato messo sotto la tutela delle autorità per la protezione dei minori, mentre la mamma è stata arrestata. Come riportato dal Mirror , nella macchina di Kelly Decorrevont è stata trovata anche della marijuana e la donna è risultata positiva al test della tossicodipendenza. Questo fatto ha ulteriormente aggravato la sua posizione e su di lei gravano accuse molto pesanti come negligenza verso un minore e possesso di droga, che oggi hanno portato all’incarcerazione della donna e alla custodia del bambino da parte delle autorità.

Ti potrebbe interessare anche: Notano sulla guancia della loro bimba di 7 mesi uno strano gonfiore, poi le viene un brufolo dal quale spunta un bastoncino. Sconvolti vanno dal pediatra che fa la scoperta più assurda della sua carriera. Ecco cosa c’era nella faccia di Mya

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it