Pubblica su Facebook la foto della figlia neonata e tutti notano quel particolare che salta subito agli occhi: “È mia la bambina e faccio ciò che mi pare!”, dice lei. Ma le reazioni della rete sono violentissime. Poi si scopre la verità


 

Molti genitori amano mettere sui social le foto dei loro figli, questo genere di pratica da tanti viene criticata perché sostengono che i bimbi dovrebbero essere protetti dagli eventuali pericoli della rete. Ma Enedina Vance, una donna dell’Ohio (Usa) la pensa diversamente e crede che non ci sia nulla di male, soprattutto se si tratta di una buona causa. Così, una settimana fa ha deciso di pubblicare su Facebook, un’immagine della sua adorabile bambina ed effettivamente la piccola ha un sorriso contagioso. Solo che molti utenti del web si sono accorti di un particolare un po’ strano e per questo sono arrivati a minacciare di morte la donna, con messaggi pesantissimi. Il post è diventato subito virale, ma per motivi molto diversi da quelli che si aspettava la Vance. Il post è stato condiviso circa 17mila volte ritrae la piccola e sembra che sulla sua guancia ci sia un piercing: “È bellissima vero? So che l’adorerà! Mi ringrazierà quando sarà grande”, è quanto ha scritto la donna accompagnando la foto di sua figlia. Il post continua: “Io sono il genitore, è mia figlia e faccio ciò che mi pare! Prendo io tutte le decisioni che la riguardano finché non avrà 18 anni”. (Continua a leggere dopo la foto)







E poi Enedina prosegue: “Non ho bisogno del permesso di nessuno, penso che sia più bella così e quindi l’ho bucata sulla guancia. Non si tratta di abuso! Se lo fosse, sarebbe illegale, ma non lo è”. Questa didascalia a chi ha saputo leggere con una certa attenzione è apparsa per quello che era: pura ironia e tra l’altro tra gli ashtag c’era anche la parola #sarcasm. Infatti come ha spiegato successivamente la giovane donna, la bimba non aveva nessun piercing sulla guancia, in realtà si era solo divertita a modificare la foto per lanciare un messaggio. Il riferimento era non solo ai buchi alle orecchie, o ai piercing, ma anche alle circoncisioni, una cosa che Enedina considera al pari di una vera violenza, ma di cui non si parla mai come tale. (Continua a leggere dopo le foto)





 

Ma non tutti lo hanno capito e infatti la mamma americana è stata travolta da insulti pesantissimi da parte di tanti genitori che l’hanno minacciata di mandarle a casa i servizi sociali, ma anche di morte. Enedina ha cercato di difendersi da tanta violenza verbale e per cercare di placare le polemiche delle persone che non hanno colto il vero senso del post ha specificato che si tratta di un fake e che la foto è ritoccata e che la bambina non è mai stata bucata con nessun ago: “È ironico pensare come molte persone mi abbiano minacciata di morte all’idea che avessi fatto un piercing a mia figlia, ma non si preoccupino di circoncidere i propri bambini”, ha concluso polemica Enedina, come riporta anche il Mirror

Ti potrebbe interessare anche: “È un’indecenza!”. Si presenta a prendere la bimba di 6 anni a scuola in queste condizioni e tutti quelli che lo vedono gli girano alla larga inorriditi. Ecco perché Ben è arrivato a tanto e perché va ammirato (alla grande)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it