“Procurato orgasmo”. Sembra uno scherzo ma è proprio così. Lui, 18 anni ed eccitato all’ennesima potenza e sceglie lei. Ma le cose vanno molto diversamente da come aveva immaginato. E dopo il deludente incontro, va alla polizia. Cosa è successo


 

Si voleva divertire un po’, ma non avendo una fidanzata, né tantomeno un’amica con cui scambiare tenere effusioni, ha deciso di dedicarsi alla ricerca di una donna che potesse soddisfare i suoi desideri sessuali. Lui ha appena 18 anni e vive a Saarwelling una cittadina della Germania occidentale, non lontano dal confine con la Francia. Quel giorno il ragazzo per arrivare al suo ‘obiettivo’ ha pensato bene di rivolgersi a una professionista del settore e così ha cercato sul web in uno dei tanti siti dove trovare prostitute. Nel lungo elenco di signore che ha trovato, ha visto la ragazza che faceva al suo caso: l’aspetto, l’età e le attitudini descritte lo hanno molto attirato e così ha preso contatto con una 26enne di origini rumene, che esercitava la professione più antica del mondo non lontano da casa sua. Eccitatissimo e contento ha organizzato un incontro per sbrigare la pratica. La donna, dalle ferree regole, aveva detto al 18enne che il pagamento della prestazione doveva avvenire in anticipo, per evitare problemi e stare tranquilli entrambi nel tempo che avrebbero trascorso assieme. (Continua a leggere dopo la foto)







Quindi è arrivato il momento del rendez-vous. Il giovane si è recato sul luogo dell’appuntamento, un appartamento in cui la donna è solita ricevere i suoi ospiti e quando l’ha vista era contentissimo della scelta fatta. E quindi le ‘cose’ si sono messe in moto. Il 18enne era veramente all’apice della felicità e per i 160 euro anticipati che aveva dato alla ragazza si aspettava una serata da sballo vero. Ma purtroppo per lui le cose sono andate diversamente e forse perché la professionista era troppo brava, oppure perché lui era decisamente eccitato, la pratica è stata evasa nel giro di 10 minuti. Altro che servizio completo! In effetti non ce ne è proprio stato il tempo e la delusione per il 18enne è stata non solo tremenda, ma anche inaccettabile e proprio per questo motivo ha fatto la cosa più assurda che ognuno di noi potrebbe immaginare: l’ha denunciata. (Continua a leggere dopo le foto)





 

Esatto, non avete letto male. I due avevano pattuito per la somma richiesta una performance di un’ora che prevedeva diversi ‘lavoretti’, ma lui in soli dieci minuti era già arrivato a destinazione. A quel punto, molto insoddisfatto, senza fare troppe storie se n’è andato, visto peraltro che ormai non c’era più nulla da fare. Uscito dall’appartamento si è recato al primo posto di polizia che ha trovato lungo la sua strada e ha denunciato la 26enne per ‘orgasmo prematuro’. Nella denuncia il giovane ha asserito che l’orgasmo sia stato provocato dalla stimolazione manuale contro la sua volontà, che avrebbe dato luogo così al prematuro orgasmo. Ora la procura di Saarbrücken dovrà stabilire se si è trattato di truffa o meno.

Ti potrebbe interessare anche: Colto da un irrefrenabile desiderio sessuale decide di mettere il pene in un posto assurdo. Invece di godere (come pensava) soffre come un matto e a quel punto è costretto a chiamare aiuto, quando i pompieri arrivano restano a bocca aperta

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it