“Lo hanno fatto davvero, che bello!”. Si erano conosciuti all’asilo e da quel momento in poi era diventato impossibile separarli. Ci aveva pensato il destino crudele, poi, a farli allontanare salvo poi rimettere i binari sulla stessa direzione


 

Per i disillusi, per quelli che dicono che l’amore non esiste ma è solo un modo per vendere le rose a San Valentino e sostenere la sempre verde causa dei baci perugina, ecco una storia che potrebbe farvi ricredere. Viene dal Regno unito e ha come protagonisti due ragazzi, Matt e Laura. Una storia incredibile la loro, raccontata su Instagram e che subito ha fatto il giro del mondo e scaldato i cuori. A raccontarlo è lo stesso Matt con un lungo post apparso sulla pagina Instagram “The way we met”, cioè “Come ci siamo conosciuti”. Il profilo raccoglie al suo interno le testimonianze di numerose coppie che hanno deciso di condividere con gli altri utenti di internet le origini del loro amore. E la storia di Matt e Laura sta decisamente spopolando. Le storie d’amore nate da giovanissimi e portate avanti fino all’età adulta sono forse le più tenere, ma questa coppia è stata decisamente precoce. Il loro incontro, infatti, batte tutti i record: è avvenuto all’asilo. “Laura e io ci siamo conosciuti all’asilo. Uno dei miei primi ricordi risale a quando avevo 3 anni e mi sono alzato in piedi di fronte all’intera classe, dichiarando che un giorno l’avrei sposata”. (Continua dopo la foto)







Esordisce così il racconto di Matt che poi continua: “Da bambini, Laura mi ha insegnato ad andare sull’altalena, a disegnare le colline e il “modo giusto” per mangiare i bastoncini al formaggio – prosegue la storia – Abbiamo dei bellissimi ricordi di quando giocavamo a nascondino, ci rincorrevamo nel parco giochi e rimanevamo dispettosamente svegli durante l’ora del riposino. Ero innamorato di Laura da bambino e lo sono ancora oggi”. “Poi però ci siamo persi di vista quando abbiamo iniziato le elementari e per sette anni abbiamo visto il viso l’uno dell’altra solo sulle cartoline di auguri che le nostre famiglie si scambiavano per Natale – spiega l’innamorato – Ci siamo ritrovati solo al liceo grazie a un amico in comune”. (Continua dopo le foto)




 


 

E ancora: “Dopo appena due settimane ci siamo messi insieme e abbiamo continuato a uscire in coppia fino alla fine delle superiori, anche se frequentavamo scuole diverse”. “Siamo rimasti insieme anche all’università: abbiamo portato avanti una relazione a distanza mentre frequentavamo college in Stati diversi. Siamo rimasti una coppia fino al 23 maggio 2015 – conclude – quando ho deciso di tenere fede alla mia promessa dell’asilo e di far diventare Laura mia moglie. Le ho chiesto di sposarmi lì dove tutto è cominciato…nella nostra classe dell’asilo”.

A pochi mesi dalla condanna all’ergastolo per Massimo Bossetti, parla per la prima volta Fulvio Gambirasio, il padre della piccola Yara. Parole di speranza e di amore: “Il suo nome per loro…”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it