“Signora è solo varicella”. È una bimba piena di vita e adora cantare, ma una mattina si sveglia con le gambe piene di lividi: “Non poteva più camminare!”. I genitori la portano di corsa in ospedale e la diagnosi è sconvolgente: “Speriamo di salvarla”


 

È piana di vita, letteralmente un piccolo tornado, si chiama Bo August ha 6 anni e la cosa che più le piace fare è cantare a squarcia gola. La bimba inglese ha l’argento vivo addosso, ma a un certo nel 2015 le è capitata una cosa tremenda: le è venuta la varicella. Ma questo non è nulla e infatti i suoi genitori Julia e Dan non si sono preoccupati, visto che è una malattia che viene a tanti bambini. Tuttavia, dopo qualche tempo i due hanno notato che la loro piccola ha iniziato ad avere dei strani sintomi, infatti Bo faceva molta fatica a camminare. Inoltre, una mattina la bimba si è svegliata con le gambe piene di enormi lividi, erano ovunque, persino sulla punta dei piedi. Allarmati dalla cosa, la mamma e il papà l’hanno subito portata in ospedale, dove i medici hanno diagnosticato alla piccola la purpura fulminans, una malattia che si manifesta con lividi e variazioni nel colore della pelle dovuti ad accumuli di sangue. Ma la cosa più atroce è che, nei casi più gravi, può portare alla morte in poche ore. (Continua a leggere dopo la foto)



A quel punto Bo è stata portata immediatamente nel reparto di terapia intensiva: “Ho chiesto al medico se fosse in pericolo di vita e mi ha risposto che avrebbero fatto di tutto per salvarle la vita e gli arti”, ha detto la madre ricordando quei terribili momenti. Le difese immunitarie della bambina hanno messo in moto una reazione alla varicella, dando vita a una complicanza veramente inquietante che ha portato alla formazione di grumi di sangue nel suo corpo. A quel punto i medici per guarire Bo, le hanno somministrato un cocktail di ben 12 farmaci, e l’hanno sottoposta anche a diverse trasfusioni di plasma e a ben tre trapianti di pelle. (Continua a leggere dopo le foto)



 

 

La bambina era veramente molto debilitata e ha trascorso 10 settimane in ospedale su una sedia a rotelle e ha dovuto affrontare una riabilitazione per riprendere a camminare. Bo fortunatamente ce l’ha fatta e ha ancora le sue gambe, ma difficilmente dimenticherà questa brutta esperienza: “Voglio che si sappia di più su questa malattia – ha detto Julia al Mirror – perché è un vero incubo per i genitori venire a sapere che il proprio figlio può perdere le gambe o addirittura la vita a causa della varicella”. Oggi la bimba sta bene e va a scuola e senza nessuna vergogna mostra le sue cicatrici che la malattia le ha lasciato ai suoi amici.

Ti potrebbe interessare anche: Una tragedia terrificante. Va a fare il bagno con i genitori e, una settimana dopo, muore ”annegato a secco”, cioè fuori dall’acqua. La triste fine del piccolo Frankie di 4 anni