“Perderà il pene, correte!”. Medici e, addirittura, vigili del fuoco inermi di fronte al membro, livido e gonfissimo, di un paziente di 37 anni. Mai vista una roba del genere: dove era intrappolato e, soprattutto, come sono riusciti a liberarlo


 

Si presenta in ospedale trafelato e, quando si spoglia e spiega ai medici il suo problema, il personale sanitario rimane sbigottito. Il suo pene era livido, praticamente viola, e gonfissimo. Per forza, era ‘intrappolato’ in una chiave inglese. E da ben 17 ore, ha raccontato, sicuramente con non poco imbarazzo, il paziente. Immaginate quindi lo stupore di chi, all’ospedale di Taizhou, nella provincia di Zheijiang, nella Cina orientale, ha assistito a questa scena e dovuto intervenire chirurgicamente il prima possibile. La storia del paziente in questione, che è un uomo di 37 anni che ha preferito restare anonimo, ha ovviamente fatto il giro del mondo finendo su siti e quotidiani di ogni genere. Ora, sicuramente vi starete chiedendo come mai il membro di questo 37enne è finito incastrato in quell’attrezzo. Beh, ve lo diciamo subito: le cause dell’incidente non sono ancora chiare. O, perlomeno, non sono state rese note. Ma è stato tutt’altro che facile per i medici liberare il pene di quell’uomo dall’ostacolo che, lo immaginate da soli, impediva la circolazione del sangue. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Dopo lo stupore iniziale, il personale sanitario del nosocomio di Taizhou ha immediatamente operato il paziente. Peccato che né i medici né i vigili del fuoco, chiamati appositamente per rimuovere la chiave inglese, sono riusciti nell’impresa. Ma sono stati costretti a richiedere l’intervento di una squadra di dentisti che, alla fine, grazie a un trapano dentale, sono riusciti a estrarre l’attrezzo dal membro. Sì, dentisti e sì, lo hanno operato grazie a un trapano. (Continua dopo le foto)


 


 

 

Come riporta anche il Daily Mail, infatti, si sono fatti carico della situazione Zhou Gi e Shi Gengsheng che hanno operato (e liberato) il 37enne con l’aiuto di un trapano particolare. Particolare perché un motore ad alta velocità che ruota 200/300mila volte al minuto e “dispone anche di un raffreddatore ad acqua ad alta pressione per ridurre il calore causato dalla perforazione”, ha spiegato uno dei due dentisti. Tutto è bene quel che finisce bene, ma il paziente ha rischiato davvero grosso.

“Gli avete tagliato il pene! Cosa avete fatto?!”. Il bambino di soli 10 anni entra in ospedale per un banale intervento, ma quello che succede in sala ha dell’incredibile. La rabbia dei genitori