Non fa la cacca per 8 settimane perché ha la fobia dei bagni, la sua storia finisce così…


 

Questa storia è triste, ma triste davvero. È quella di Emily Titterington, 16enne scozzese di St Austell, in Cornovaglia; la ragazza soffriva di una leggera forma di autismo e aveva un’atroce fobia: i servizi igienici. Li temeva così tanto che, per colpa loro, ha fatto, poverina una brutta fine. Erano 8 settimane che non andava al bagno e, il non andare di corpo, le ha provocato una costipazione patologica che l’ha portata alla morte.

(Continua a leggere dopo la foto)








 Il suo intestino si era gonfiato così tanto da provocare lo spostamento di alcuni organi, è quanto ha dichiarato il medico legale Emma Carlyon, al tribunale di Truro: “Mai vista una cosa di questo genere”. Secondo l’inchiesta, la ragazzina si era categoricamente rifiutata di farsi esaminare da un medico, come confermato dalla madre Geraldine. Emily aveva sempre sofferto di problemi intestinali, ma i medici non erano mai stati in grado di individuarne le cause. La sua morte avrebbe potuto essere evitata con il giusto trattamento” ha detto il suo medico di famiglia, il dottor Alistair James, pur confermando quanto affermato dalla madre della ragazza: l’adolescente si era opposta a visite mediche. Emily è morta nella sua abitazione l’8 febbraio 2013. I paramedici hanno tentato di rianimarla, ma sono stati costretti a dichiararne il decesso al Royal Cornwall Hospital di Truro. “Il suo addome era grossolanamente esteso. Le sue costole inferiori erano state spinte fuori, oltre l’osso pubico. Sono rimasto scioccato” ha detto il paramedico Lee Taylor. L’inchiesta su di lei è ancora aperta.

Leggi anche: Quante volte al giorno (o a settimana) fai la cacca? Ecco quanta dovreste farne per essere ”normale”

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it