Stanco della vita di città, molla tutto e va a vivere sugli alberi. Scoprite la sua straordinaria casa


 

Volete cambiare vita? Fate come Foster Huntington, un fotografo newyorkese che, nel 2011 ha deciso di lasciare il suo bel lavoro perché stanco della vita cittadina, e ha intrapreso un viaggio in furgone alla scoperta dell’America. Quando ha trovato il posto giusto ha deciso di fermarsi, e costruire la sua enorme casa sugli alberi che si chiama “Cinder Cone” (Cono di ceneri). Per costruirla ci ha impegato un anno e ha avuto bisogno dell’aiuto di molti suoi amici; ora la sua “utopia” è quasi pronta.

(continua dopo il video)

La casa consiste in una serie di cabine disposte su vari alberi tutte collegate tra loro per mezzo di ponti di corda, tra l’altro ha anche costruito uno skate park per rilassarsi con gli amici e ha acquistato una grande vasca idromassaggio. Il suo progetto ora prevede un libro dal titolo “The Cinder Cone” dove intende raccontare la sua storia, dalla decisione di cambiare vita alla progettazione e costruzione della casa; per questo progetto ha bisogno di finanziamenti che sta cercando di ottenere in rete grazie al sito Kickstarter. La speranza è che, condividendo la sua esperienza possa convincere altre persone a lasciare la vita di città per tornare a vivere a contatto con la natura. Attualmente lavora ancora come fotografo freelance e la maggior parte dei suoi lavori hanno come sfondo Cinder Cone.








 

Potrebbe interessarti anche: Fuga dalla città, storia della famiglia che ha scelto di vivere in un’isola deserta…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it