Gli tagliano il pene e, per la foga di trovarlo, sopravvive. Poi fa un gioco erotico pericoloso e…


 

Questa è una storia che vi farà impressione. O forse chi scrive è deboluccio, fatto è che questa storia, per chi scrive, è stata difficile da scrivere. È la storia di Kelvin Hewitt, 41enne statunitense che lo scorso anno era stato ritrovato sul ciglio di una strada con il pene reciso.Aveva perso, ovviamente, tantissimo sangue, tuttavia, per miracolo, era riuscito a sopravvivere. Era stato ritrovato sulla A66, vicino a Middlesborough, mentre cercava il suo organo… La polizia aveva ipotizzato che il fattaccio fosse accaduto per mano di qualcuno che voleva vendicarsi con Hewitt, anche se la moglie, anche madre dei suoi 6 figli, ha dichiarato che probabilmente si fosse trattato di un incidente, nel senso che l’assaltatore se la fosse presa con la persona sbagliata. Ma la storia, già di per sé assurda, non è finita. Infatti…

(Continua a leggere dopo la foto)







Infatti qualche giorno fa, l’uomo, è stato ritrovato morto a causa di quello che si presume sia stato un gioco erotico finito male. L’uomo è stato trovato privo di vita all’interno della sua roulotte lungo uno strada che porta a Middlesbrough. Era coperto di una vernice di colore blu e aveva una corda legata intorno al collo. Per il medico legale Hewitt è deceduto a causa di un incidente, riconoscendo che i nodi che portava intorno al collo potrebbero rappresentare una tecnica di autoerotismo. In relazione al decesso del 41enne non ci sono persone iscritte nel registro degli indagati.

Leggi anche: Diceva: ”Il mio pene puzza” e non faceva sesso con la compagna. Dopo un anno, l’agghiacciante verità…

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it