Paura e choc in treno: si masturba davanti a tre ragazze. E finisce così


 

È stato condannato a una multa di 7500 euro, pena sospesa, un avvocato di Firenze accusato di atti osceni in luogo pubblico. Il professionista si sarebbe infatti masturbato in uno scompartimento del treno fermo a Rimini davanti a tre ragazze. I fatti risalgono allo scorso anno quando il 53enne, non curante della presenza di altre persone, avrebbe dato sfogo alle sue pulsioni sessuali. Il suo avvocato aveva chiesto l’assoluzione per irrilevanza del fatto ma il giudice ha rigettato l’istanza e condannato l’uomo.

Potrebbe anche interessarti: ”Ecco che succede agli uomini che si masturbano”: l’ultima folle ‘rivelazione’






 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it