“Sì, mi trucco. Adoro farlo, ho imparato da solo guardando i tutorial”. Dodici anni e una passione per il make up. Ma mai avrebbe immaginato che questa sua ‘dipendenza’ avrebbe potuto stravolgergli la vita. Ecco la sua storia


 

Bullismo, argomento delicatissimo ma, purtroppo, sempre più d’attualità. C’è sempre stato, dall’alba dei tempi, ma da quando esistono i social network la situazione è peggiorata e di parecchio. La scuola, prima che il web, è l’ambiente dove si consumano violenze verbali, nei casi peggiori anche fisiche, verso chi è “diverso” solo perché non segue la massa, ha altri interessi e, soprattutto, una personalità da difendere. Quindi può capitare, per esempio, che a un ragazzino non piaccia il calcio e quindi non lo segua, ma siccome è lo sport più popolare, allora succede che i compagni lo prendano di mira. Se poi la passione della vittima di turno è il make up nonostante sia un maschietto, allora le conseguenze possono essere pesanti. In pratica è quello che è successo a Reuben De Maid, 12 anni, che di recente è stato ospite nello show di Ellen DeGeneres, Little Big show, il format che l’anno scorso era sbarcato anche in Italia ed era condotto da Gerry Scotti. (Continua a leggere dopo la foto)







Reuben, dicevamo, ha raccontato tutta la sua storia a Ellen DeGeneres. Una storia fatta di abusi fisici e psicologici durati mesi solo perché a lui piaceva e piace truccarsi: calci, pugni, insulti di ogni genere tutti i giorni. Un incubo dal quale però sembrava non svegliarsi mai e che ha affrontato da solo per tanto tempo per la paura di parlarne con un adulto. Poi, però, ha trovato il coraggio e ha raccontato il calvario che era costretto a sopportare in silenzio a sua mamma. E ha cambiato scuola. (Continua dopo le foto)






 



 

 

“Ho imparato a truccarmi da solo, guardando i tutorial su Youtube –ha detto alla presentatrice – Uso i trucchi di mamma e di mia sorella, ho una passione per il make-up. A scuola non l’hanno presa bene, non sono stati molto amichevoli e mi hanno bullizzato per la mia passione. Ho ricevuto calci e pugni, la storia è andata avanti per mesi, ho provato a non pensarci e a smettere di truccarmi. Non ha funzionato, così mi sono rivolto a mia madre ed ho cercato di fermare tutto chiedendo il trasferimento ad un’altra scuola”. Dopo lo show, in tanti hanno invaso la pagina Facebook di Ellen DeGeneres. Le ha scritto anche una mamma che sta vivendo una situazione analoga che spera che la storia di Reuben serva da esempio.

“Sono stato vittima del bullismo”. Dietro quel fisico statuario e quegli occhi di ghiaccio c’è un passato difficile. La confessione in diretta tv spiazza tutti. Ma lui ne parla con tranquillità: “Ero timido e facilmente colpibile”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it