“Mamma, papà… è il mio solo desiderio”. Dal letto d’ospedale, la piccola Valeria combatte una terribile guerra contro la leucemia. Poi, il sogno diventa realtà: “È arrivato il dolce Simba, è tuo”


 

Una storia che sta commuovendo tutti. I protagonisti sono una bambina dolcissima e un cagnolino con gli occhi più belli che si siano mai visti. Lei si chiama Valeria e purtroppo sta combattendo una guerra durissima contro la leucemia, una piccola guerriera con una vita difficile e tanti sogni nel cassetto da realizzare. La bimba si trova all’ospedale degli Infermi di Rimini e dal letto in cui è ricoverata ha espresso un desiderio, quello di avere un cagnolino, uno in particolare. Si tratta di un barboncino toy che lei e i suoi genitori avevano visto e che la piccola voleva chiamare Simba, come la star del Re Leone. “È un nome che mi ricorda un personaggio forte e coraggioso”, ha detto Valeria che in questo percorso complicato che sta vivendo ha bisogno di cure, ma anche di affetto e coraggio. Per la bimba è arrivata la più bella sorpresa che potesse mai pensare, perché il suo desiderio si è avverato. (Continua a leggere dopo la foto)







Infatti, lo Ior, l’Istituto oncologico romagnolo, ha deciso di esaudire il suo sogno, dando il via a una colletta per poterle donare Simba. La generosità è stata tanta, in molti hanno risposto all’appello, non solo dalla Romagna, ma anche da altre zone d’Italia e così a un mese di distanza da quell’appello oggi Valeria ha potuto abbracciare il suo nuovo amico Simba: “Mi è già passata la febbre”, ha raccontato stamattina la piccola alla dottoressa Nucci che le ha consegnato la bestiola. “È stato un momento davvero commovente  –  afferma il direttore generale IOR, Fabrizio Miserocchi  –  vedere gli occhi della piccola che si illuminano vedendo finalmente esaudito il suo desiderio è il premio migliore per i nostri sforzi”. (Continua a leggere dopo le foto)








 

La commozione è stata veramente fortissima, vedere Valeria con il sorriso e la gioia stampata negli occhi è stato un momento meraviglioso per tutti: “Siamo riusciti nell’intento, dichiarato ad inizio campagna, di permettere a Valeria di poter festeggiare la Pasqua assieme alla sua famiglia e al suo nuovo amico. Ci tengo a ringraziare i tanti donatori che hanno partecipato alla campagna: la generosità del territorio riminese, ma non solo, è stata sorprendente”. L’eccedenza donata, quasi 2.000 euro, è stata consegnata all’Oncoematologia Pediatrica di Rimini.

Ti potrebbe interessare anche: “Ora nella mia vita c’è lei”. Rivoluzione per l’amato dj Linus, ora nelle vesti di giudice a Sanremo. Sui social dà l’annuncio della bellissima novità nella sua vita privata ed è subito pioggia di like

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it